Foxconn dimezza produzione iPhone 12 di Apple in India

La riduzione della capacità produttiva nell’impianto indiano del fornitore di Apple è dovuta alla seconda ondata di COVID-19 che ha colpito il Paese

Foxconn, dimezza produzione iPhone 12 di Apple in India
2' di lettura

La produzione degli iPhone 12 in un impianto indiano della Hon Hai Precision Industry Co.Ltd. (OTC:HNHPF) – fornitore di Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) – è crollata di oltre il 50% durante la seconda ondata di contagi da coronavirus che ha travolto la nazione dell’Asia meridionale, come riferito lunedì da Reuters, che ha citato due fonti.

Cosa è successo: lo stabilimento di Hon Hai (azienda meglio nota come Foxconn) si trova nel Tamil Nadu, uno degli stati indiani più colpiti dall’ondata di casi di COVID-19.

Lo stato è anche un grosso centro di produzione di telefoni cellulari e ospita, fra le altre, Nokia Corporation (NYSE:NOK), Samsung Electronics Co.Ltd. (OTC:SSNLF) e Motorola, consociata di Lenovo Group Limited (OTC:LNVGY).

La taiwanese Foxconn ha imposto un divieto di ingresso in fabbrica fino alla fine di maggio, dopo che oltre 100 lavoratori dell’impianto sono risultati positivi al COVID-19, secondo il report di Reuters. Lo stabilimento fornisce sistemazione in dormitorio per i dipendenti.

In precedenza Taiwan News aveva riferito che, dopo che 10 ingegneri cinesi erano risultati contagiati dal COVID-19, la fabbrica di Foxconn era stata disinfettata e aveva continuato a funzionare senza essere completamente chiusa.

Perché è importante: la supply chain di Apple è stata colpita dalla seconda ondata di coronavirus in India. Il colosso tecnologico si appresta a diversificare la produzione in India e Vietnam nel tentativo di allontanarsi dalla produzione in Cina.

Negli ultimi giorni in India sono stati segnalati oltre 400.000 nuovi casi di coronavirus al giorno; diversi stati del Paese hanno imposto misure di lockdown complete a causa del costante aumento dei casi di Covid.

Movimento dei prezzi: lunedì le azioni Apple hanno chiuso in calo di quasi il 2,6% a 126,85 dollari; lo stesso giorno, le azioni di Hon Hai hanno chiuso in rosso di quasi il 3,5% a 8,08 dollari.

Leggi il prossimo: Wood taglia quota Apple, compra Coinbase e DraftKings

Nessun Articolo da visualizzare