Ecco perché non bisognerebbe investire in criptovalute

Sentiamo l’opinione del consulente finanziario Anthony Carlton sull’argomento

Ecco perché non dovresti investire nelle criptovalute
2' di lettura

L’investimento in criptovalute, con tutti i rischi e la volatilità che comporta, non è per tutti e un consulente finanziario ha recentemente spiegato perché.

Cosa è successo

In un articolo di Business Insider pubblicato lunedì, il consulente finanziario Anthony Carlton spiega che le criptovalute adesso sono in una “corsa all’oro digitale” a cui tutti vogliono partecipare, ma non tutti dovrebbero unirsi alla festa.

Carlton sottolinea che prima di investire capitale in qualcosa, è importante considerare non solo perché sarebbe una buona idea investirvi, ma anche perché non lo sarebbe.

Questo aiuta a evitare di investire sulla base delle emozioni e di commettere errori costosi.

Carlton sostiene che gli investitori che controllano il valore del proprio portafoglio diverse volte al giorno e che temono di perdere dal 5% al 20% del loro investimento in poche ore, dovrebbero evitare il mercato delle criptovalute.

L’analista ha spiegato che questa è una mentalità maggiormente in linea con i trader che con gli investitori, e che “solo una piccola percentuale di persone può farlo nel modo giusto”.

Un motivo migliore per cui acquistare, secondo Carlton, è piuttosto quello di credere che le criptovalute avranno successo a lungo termine, potenzialmente a decenni di distanza da oggi.

Con questo mindset, non importa sapere cosa accadrà e quale sia la volatilità a breve termine.

Un altro tipo di investitori che secondo Carlton dovrebbe evitare le criptovalute sono quelli che acquistano per FOMO (fear of missing out, ovvero “paura di perdersi i guadagni”), nella speranza di arricchirsi rapidamente.

Questo tipo di investitore acquista perché tutti gli dicono di farlo, senza rivedere i suoi obiettivi, il suo portafoglio e senza comprendere le criptovalute.

Infine, Carlton sottolinea che prima di investire in qualcosa, un investitore dovrebbe chiedersi se ha priorità finanziarie più importanti come mettere somme da parte nel proprio fondo di emergenza, per l’acconto della casa, il fondo pensione o persino per andare in vacanza.

In parole povere, chiedono a coloro che considerano di investire: “I tuoi soldi possono funzionare meglio per te altrove?”