Il Bitcoin crolla sotto quota 30mila dollari per la prima volta da gennaio

1' di lettura

Pesa la stretta cinese sulla quotazione della criptomoneta che scende ai minimi da gennaio. Dal top di metà aprile, la criptovaluta ha perso il 54% ma resta a +3% da inizio anno

Una discesa senza paracadute: il Bitcoin scivola sotto quota 30mila dollari, per la prima volta dal mese di gennaio. A pesare sulla quotazione è la stretta del governo cinese sulle transazioni effettuate con la criptovaluta.

SOTTO QUOTA 30.000 DOLLARI

La quotazione del Bitcoin è crollata del 54% dai massimi di metà aprile, con una flessione dell’8,31% a 29.854 dollari. Da inizio anno resta in rialzo del 3%, ma la caduta sul prezzo dei massimi di aprile è evidente, quando la quotazione aveva raggiunto i 64.870 dollari...

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.