Pre-market: futures USA piatti, attesa per PMI servizi

Un’occhiata ai mercati; Europa apre la sessione per lo più in ribasso, listini asiatici chiudono contrastati

Pre-market: futures USA piatti, attesa per PMI servizi
4' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi risultavano perlopiù invariati. Venerdì l’indice Dow Jones è salito di oltre 150 punti dopo che a giugno l’economia statunitense ha creato 850.000 nuovi posti di lavoro.

L’indice PMI servizi degli Stati Uniti per giugno verrà diffuso alle ore 9:45 ET, mentre l’indice ISM servizi per lo stesso mese sarà pubblicato alle 10:00 ET; per il periodo considerato, l’indice ISM dovrebbe mantenersi pressoché stabile a quota 63,5 rispetto a una lettura precedente di 64.

I futures sull’indice Dow Jones cedevano 3 punti, attestandosi a 34.674, quelli sull’S&P 500 erano in calo di 1,75 punti a quota 4.341 e i futures sul Nasdaq 100 arretravano di 3,50 punti, a 14.710,25.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 33.723.150 contagi e circa 605.560 vittime; intanto l’India ha registrato un totale di almeno 30.619.930 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha confermato oltre 18.792.510 casi.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,2% a 77,34 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dell’1,6% a 76,33 dollari al barile. Questa settimana il numero totale di piattaforme petrolifere attive negli Stati Uniti è aumentato di 4 unità a 376 piattaforme, secondo quanto riferito da Baker Hughes Inc.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei hanno avviato le negoziazioni perlopiù in territorio negativo: l’indice spagnolo Ibex cedeva lo 0,4%, lo STOXX Europe 600 saliva dello 0,1%, l’indice francese CAC 40 era in ribasso dello 0,4%, il FTSE 100 di Londra era in rosso dello 0,1% e l’indice tedesco DAX 30 faceva segnare -0,4%. A giugno l’indice PMI costruzioni dell’Eurozona di IHS Markit è rimasto invariato a 50,3. Per luglio l’indicatore ZEW sul sentiment economico dell’Eurozona è sceso di 20,1 punti a una lettura di 61,2, mentre a maggio le vendite al dettaglio sono cresciute del 4,6%. A maggio gli ordini di fabbrica in Germania hanno avuto una flessione del 3,7% rispetto a una crescita rivista dell’1,2% ad aprile, mentre per il mese di luglio l’indicatore ZEW sul sentiment economico del Paese è sceso di 16,5 punti a 63,3. A giugno l’indice PMI delle costruzioni del Regno Unito è salito a 66,3; nello stesso mese, l’indice PMI costruzioni IHS Markit della Francia si è ridotto a 48,9 da 51,1 del mese scorso. A maggio la produzione industriale in Spagna è cresciuta del 26% su base annua.

I mercati asiatici hanno terminato la sessione contrastati: l’indice giapponese Nikkei è salito dello 0,16%, l’Hang Seng di Hong Kong ha avuto un calo dello 0,25%, il cinese Shanghai Composite è arretrato dello 0,11%, l’indice australiano S&P/ASX 200 ha avuto un calo dello 0,7% e l’indiano BSE Sensex ha fatto segnare +0,1%. In occasione dell’ultimo vertice, la Reserve Bank of Australia ha mantenuto i tassi di interesse a un livello record dello 0,1%, ma ha annunciato l’intenzione di ritirare gradualmente il suo sostegno garantito dalle politiche di emergenza. A giugno l’indice PMI di IHS Markit per Hong Kong è sceso a 51,4 da 52,5 a maggio. La spesa delle famiglie in Giappone è cresciuta dell’11,6% su base annua, mentre a maggio i salari medi del Paese hanno registrato un aumento dell’1,9%.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Piper Sandler hanno avviato la copertura sul titolo monday.com Ltd. (NASDAQ:MNDY) con una raccomandazione Overweight e hanno annunciato un target price di 260 dollari.

Venerdì le azioni di monday.com hanno ceduto lo 0,3% chiudendo a 229,23 dollari.

Ultime notizie

  • Jeff Bezos si è dimesso dal ruolo di CEO di Amazon Inc. (NASDAQ:AMZN) esattamente 27 anni dopo aver fondato il colosso dell’e-commerce e dei servizi cloud il 5 luglio 1994.
  • Foxconn, fornitore di Apple Inc (NASDAQ:AAPL), ha registrato un robusto aumento su base annua dei ricavi del secondo trimestre nonostante due mesi di calo consecutivi, poiché la domanda di dispositivi per lavorare e studiare da casa indotta dalla pandemia rimane robusta in un contesto di carenza globale di semiconduttori.
  • AngloGold Ashanti Limited (NYSE:AU) ha nominato Alberto Calderon nuovo amministratore delegato.
  • Lunedì il CEO di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) Elon Musk ha dichiarato che la versione aggiornata del software Full Self-Driving del produttore di veicoli elettrici conterrà una nuova interfaccia utente.