Vacanze post-Covid, il 46% degli italiani rinuncia anche per problemi economici

1' di lettura

Il 54% degli italiani che partirà per le vacanze andrà soprattutto al mare, restando per lo più in Italia. La crisi economica pesa più dei timori del Covid nei consumi turistici

“La difficoltà economiche pesano più della paura del Covid nei consumi turistici degli italiani”. È quanto emerge da un’indagine di Demoskopika che fa il punto sulle prossime vacanze estive. Il 54% degli italiani è intenzionato a partire, mentre il restante 46% resterà a casa, soprattutto perché ha problemi a pagarsi il viaggio.

OLTRE LA METÀ IN VACANZA

Più della metà del campione intervistato, il 54% degli italiani, ha deciso di andare in vacanza nei prossime mesi o è già in vacanza. Ma la quota restante, un significativo 46%, avrebbe rinunciato alle ferie d’agosto, in primo luogo perché senza soldi. Si tratta di circa dieci milioni di italiani che hanno difficoltà economiche, in aumento del 9 per cento rispetto allo scorso mese di maggio…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.