“La neutralità dal carbone passa dallo studio delle emissioni future”

1' di lettura

Evitare del tutto le aziende dei settori ad alte emissioni tiene basso il livello di CO2 del portafoglio, ma non risolve affatto il vero problema: ecco la strategia di Aberdeen Standard Investments

Il rapporto”Net Zero by 2050″ dell’International Energy Agency’s (IEA) pubblicato il mese scorso ha confermato quanto sia enorme la sfida che attende governi, aziende e investitori per centrare gli obiettivi di decarbonizzazione, in particolare in alcuni settori in cui si concentra la generazione di CO2.

PROMUOVERE I REALI PROGRESSI VERSO LA NEUTRALITÀ DAL CARBONE

Tuttavia, come fa presente Thomas Leys, investment manager di Aberdeen Standard Investments, la strada per promuovere reali progressi verso la neutralità dal carbone dovrebbe evitare l’errore di focalizzarsi sulle attuali emissioni delle aziende e studiare la traiettoria delle emissioni future. “Eliminare dal portafoglio le società ad alte emissioni può determinare nell’immediato un certo successo, tuttavia spesso non riduce le emissioni nel mondo reale” sottolinea il manager…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.