Musk ricorda come la NASA ha salvato SpaceX

Il CEO di Tesla spiega che l’agenzia statunitense ha salvato “finanziariamente” ed “emotivamente” la sua impresa spaziale

Musk ricorda come la NASA ha salvato SpaceX
2' di lettura

Elon Musk, amministratore delegato di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) e SpaceX, mercoledì ha proclamato via Twitter il suo amore per la NASA (National Aeronautics and Space Administration).

Cosa è successo

“Amo la NASA, l’ho sempre fatto”, ha dichiarato Musk in reazione a un post che conteneva un estratto da un’intervista di 60 minuti della CBS con il giornalista Scott Pelley risalente al 2012.

Nell’intervista, un Musk emozionato ha raccontato a Pelley che quando la NASA lo aveva chiamato per informarlo che SpaceX si era aggiudicata un contratto da 1,5 miliardi di dollari, lui aveva semplicemente risposto “vi amo ragazzi”; Musk ha affermato che la NASA ha salvato lui e SpaceX sia “finanziariamente” che “emotivamente”.

In base all’ultimo round di finanziamenti di SpaceX ad aprile di quest’anno, la società è valutata 74 miliardi di dollari.

Perché è importante

Martedì SpaceX ha lanciato il gigantesco razzo che la compagnia utilizzerà per inviare il suo veicolo Starship nello spazio.

Leggi anche: Tesla, nuova lega per Cybertruck e Starship di SpaceX

Musk ha pubblicato sul suo account Twitter un breve video del booster super pesante e alcune foto.

Secondo Reuters, il mese scorso la NASA ha assegnato a SpaceX un contratto da 178 milioni di dollari per lanciare un veicolo spaziale su Europa, satellite di Giove; la missione partirà ad ottobre del 2024.

SpaceX gestisce il Falcon Heavy, alto 23 piani, attualmente il veicolo di lancio spaziale più potente in circolazione. 

Nel budget del 2021 alla NASA è stato permesso di prendere in considerazione alternative commerciali al proprio Space Launch System.

Leggi anche: Elon Musk: Starship è la massima priorità

Foto di JD Lasica su Wikimedia