Zoom, risultati solidi ma non abbastanza buoni

Lunedì il titolo in Borsa ha lasciato sul terreno quasi l’11%

Zoom, risultati solidi ma non abbastanza buoni
4' di lettura

Nonostante abbia registrato il suo primo trimestre da oltre un miliardo di dollari, lunedì il titolo Zoom Video Communications (NASDAQ:ZM) ha perso quasi l’11% dopo che la società ha pubblicato una previsione sugli utili per l’intero anno superiore alle attese; la guidance sui ricavi ha perfettamente soddisfatto le aspettative degli analisti, ma i tassi di crescita delle vendite sono scesi a nuovi minimi. In parole povere, la piattaforma video ha continuato a crescere, ma non al ritmo oltremodo ottimistico che avevano previsto gli analisti.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

I numeri del secondo trimestre

Per il trimestre conclusosi il 31 luglio, il fatturato è cresciuto del 54% su base annua superando per la prima volta il miliardo di dollari, a quota 1,02 miliardi, superando anche le aspettative degli analisti di Refinitiv di 991 milioni di dollari (dati Refinitiv); l’utile netto rettificato, a quota 1,36 dollari per azione, è aumentato del 48% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso, battendo anche in questo caso la stima di 1,16 dollari prevista da Refinitiv. Il flusso di cassa libero è cresciuto del 22% raggiungendo i 455 milioni di dollari.

Il margine lordo è migliorato dal 72,3% del trimestre precedente al 74,4%; il margine lordo ha beneficiato della nuova capacità offerta dai data center e del minor utilizzo durante l’estate, grazie in parte alle vacanze scolastiche. Zoom Phone, il servizio telefonico cloud dell’azienda, è passato da 1,5 milioni di unità nel trimestre precedente a 2 milioni di unità.

Previsioni

Durante il trimestre Zoom ha annunciato che acquisirà il fornitore di software per contact center cloud Five9, oltre a rendere disponibile Zoom Events per effettuare riunioni online di livello premium; inoltre, la società di videocomunicazione ha investito nel produttore di software per eventi Cvent, che intende quotarsi in Borsa tramite SPAC.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Per quanto riguarda il trimestre in corso, nella sua guidance Zoom ha indicato una crescita del 31%; gli utili rettificati per azione sono previsti in un intervallo compreso fra 1,07 e 1,08 dollari su ricavi di 1,015-1,020 miliardi.

Per l’intero anno fiscale, Zoom ha migliorato le sue previsioni poiché il numero di casi di coronavirus è aumentato e molte aziende hanno rinviato i piani per riaprire gli uffici; gli utili rettificati dovrebbero essere compresi fra 4,75 e 4,79 dollari per azione su un fatturato compreso fra 4,005 e 4,015 miliardi. Le stime precedenti dell’azienda sugli utili rettificati erano comprese fra 4,56 e 4,61 dollari per azione su un fatturato di 3,98-3,99 miliardi.

La previsione risulta superiore rispetto alle stime di consenso degli analisti sia per gli utili rettificati per azione che per i ricavi, pari rispettivamente a 4,67 dollari per azione e a 4,01 miliardi.

La guidance presuppone una forte crescita delle attività dirette e di canale, ma anche una debolezza nel business online a causa delle difficoltà incontrate dai clienti e dai consumatori più piccoli. Il margine lordo dovrebbe espandersi con la ripresa delle lezioni a scuola.

Il verdetto

In base alla maggior parte degli standard, gli indicatori aziendali di Zoom sembrano solidi, con 2.278 clienti che contribuiscono ai ricavi annuali per 100.000 dollari o più: si tratta di una cifra più che doppia rispetto al numero di clienti di grandi dimensioni registrato l’anno scorso; le aziende cliente con più di 10 dipendenti hanno superato il mezzo milione di unità, in crescita del 36% su base annua; negli ultimi 12 mesi i tassi di espansione netta in dollari sono rimasti al di sopra del 130%. I risultati dell’azienda, tuttavia, non sono stati abbastanza buoni per Wall Street, che non ha apprezzato un fatturato del terzo trimestre sostanzialmente invariato rispetto al secondo.

Questo articolo non è un comunicato stampa ed è fornito da un giornalista indipendente verificato per IAMNewswire. Non deve mai essere interpretato come un consiglio di investimento; si prega di leggere l’informativa completa. IAM Newswire non detiene alcuna posizione nelle società menzionate. Comunicati stampa – Se stai cercando un contatto per la distribuzione dei comunicati stampa: press@iamnewswire.com Collaboratori – IAM Newswire accetta le presentazioni. Se sei interessato a diventare un giornalista IAM, contattaci:contributors@iamnewswire.com

L’articolo Zooming In On Zoom’s Solid But Not Good Enough Results è apparso per la prima volta su IAM Newswire.

Foto di Armin Schreijäg da Pixabay