Occasioni nel debito emergente, nel credito USA e nei climate bond

Occasioni nel debito emergente, nel credito USA e nei climate bond
1' di lettura

Fondamentali forti e valute trascurate sostengono il debito emergente mentre selezione e rotazione sono la chiave nel credito USA. Rischi per l’esito delle elezioni tedesche: focus sui settori più sensibili alla duration

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

FONDAMENTALI ROBUSTI PER GLI EMERGENTI

Il Bond Bulletin settimanale del team Global Fixed Income, Currency and Commodities Group di J.P. Morgan Asset Management si attende dalla Banca centrale cinese un ulteriore taglio al coefficiente di riserva obbligatorio e ulteriori misure di allentamento, prevedendo anche un finanziamento a sostegno di occupazione e Infrastrutture. La conferma di questo scenario per la Cina e l’avanzamento delle campagne vaccinali in numerosi paesi dovrebbero creare un robusto quadro fondamentale per i Mercati Emergenti in generale. Come si legge nell’articolo “JP Morgan: nel reddito fisso prospettive positive per Cina ed emergenti” secondo il Bond Bullettin, le valutazioni dei titoli governativi cinesi sono ancora abbastanza interessanti, mentre i titoli di stato in valuta locale di altri Emergenti non risultano altrettanto interessanti. Quelli che offrono i rendimenti più bassi, come tailandesi e polacchi, potrebbero accusare un colpo se all’inizio del quarto trimestre i tassi core statunitensi dovessero risalire dai attuali minimi. Guardando invece al debito in valuta forte, il quadro fondamentale stabile dei Mercati Emergenti è di buon auspicio per i governativi in dollari, in particolare ad alto rendimento, dove gli spread sono risaliti dopo il minimo di giugno, anche se i margini per un’ulteriore compressione sono piuttosto limitati…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.