Borse Ue piatte in attesa dell’inflazione Usa

1' di lettura

Avvio senza slancio per i listini del Vecchio Continente, dopo la giornata di rialzi di ieri. A Milano in evidenza i titoli petroliferi, che beneficiano del prezzo in rialzo del greggio

Le Borse europee iniziano la giornata senza spunti, all’insegna della cautela, dopo i rialzi di ieri. A Milano il Ftse Mib in avvio segna +0,16%, il Dax di Francoforte +0,07%, il Cac 40 di Parigi -0,21%, a Madrid l’Ibex 35 +0,02% e il Ftse 100 di Londra -0,31%. La Borsa di Tokyo chiude al top, con l’indice Nikkei a +0,70%, a 30670,10 punti, livello più alto da agosto del 1990.

TOKYO AL TOP

Il mercato giapponese ha messo a segno rialzi già dalle scorse settimane, quando il premier Suga ha annunciato che non si ricandiderà. I listini nipponici hanno quindi beneficato delle prospettive di una nuova squadra di governo. A dare fiducia agli investitori anche i progressi della vaccinazione contro il Covid che in Giappone ha raggiunto oltre il 50% della popolazione. La curva dei nuovi casi di coronavirus continua a diminuire, dopo i picchi toccati lo scorso agosto…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.