Continua la discesa di Alibaba, Xpeng e Li Auto a Hong Kong

La stretta cinese sul settore tech non aiuta il colosso dell'e-commerce mentre le rivali di Nio e altre grandi nomi tech aumentano i propri guadagni

Continua la discesa di Alibaba, Xpeng e Li Auto a Hong Kong
2' di lettura

Le azioni di Alibaba Group Holding Limited (NYSE:BABA), Xpeng Inc. (NYSE:XPEV) et Li Auto Inc. (NASDAQ:LI) continuano a scambiarsi in rosso martedì a Hong Kong, mentre Tencent Holdings Limited (OTC:TCEHY), Baidu Inc. (NASDAQ:BIDU) e JD.com Inc. (NASDAQ:JD) guadagnano terreno.

I movimenti

Le azioni del colosso cinese dell’e-commerce Alibaba erano in calo dello 0,6% a 159,80 dollari hongkonghesi (20,53 dollari USA) sulla borsa asiatica, mentre i produttori di veicoli elettrici Li Auto e Xpeng hanno perso rispettivamente il 3,6%, toccando i 113 dollari hongkonghesi (14,52 dollari USA), e l’1,3%, attestandosi a 147,90 dollari hongkonghesi (19,01 dollari USA).

Le azioni China Evergrande Group (OTC:EGRNF) sono scese del 7,1% a 3,13 dollari hongkonghesi (0,40 dollari USA) dopo che la società immobiliare fortemente indebitata ha annunciato che il calo significativo delle vendite proseguirà anche a settembre, secondo quanto riportato da Reuters.

Nel frattempo, le azioni della società di tecnologia Baidu sono in aumento di quasi l’1,1% a 159,20 dollari hongkonghesi (20,46 dollari USA), mentre quelle di un altro colosso dell’e-commerce, JD.com, hanno guadagnato circa lo 0,8%, segnando quota 315,60 dollari hongkonghesi (40,55 dollari USA). Per finire, Tencent Holdings ha riportato un rialzo di quasi lo 0,7% a 481,20 dollari hongkonghesi (61,83 dollari USA).

Al momento della pubblicazione del presente articolo, l’indice di riferimento Hang Seng di Hong Kong era in calo dello 0,4%, dopo aver chiuso lunedì in ribasso dell’1,5%.

Perché si sta muovendo?

Oggi, l’indice Hang Seng non è riuscito a sostenere i guadagni iniziali e sta scendendo a causa delle continue preoccupazioni riguardo l’attuale stretta di Pechino sul settore tecnologico.

Il governo cinese sta inoltre sollecitando il consolidamento del settore dei veicoli elettrici, giunto ormai a saturazione nel paese.

Le azioni delle società cinesi hanno chiuso in rialzo le contrattazioni sulle borse statunitensi lunedì, dopo che il Dow Jones Industrial Average e l’S&P 500 sono rimbalzati a seguito di cinque giorni consecutivi in rosso, mentre il Nasdaq, fortemente coinvolto nel settore tech, ha terminato in ribasso.

Il prezzo delle azioni di Alibaba è sceso di quasi l’1,6%, mentre il produttore di veicoli elettrici Nio Inc. (NYSE:NIO) conclude in positivo con un +1,1%.