Vontobel: i temi dei mercati emergenti da inserire in un portafoglio globale

1' di lettura

Matthew Benkendorf, CIO boutique Quality Growth di Vontobel, segnala i titoli dei brand di consumo locali, dell’e-commerce regionale, del gaming online, e dei semiconduttori come opportunità di investimento

Il 2020 ha mostrato quanto possano essere gravi i rischi sconosciuti. Dopo un breve sell-off nelle prime fasi della pandemia, le azioni dei Mercati Emergenti si sono rapidamente riprese, ma non tutti i paesi sono stati colpiti nella stessa misura, e la ripresa non sarà uniforme. Per questo, la chiave per investire con successo è cercare società di qualità con potere di prezzo, barriere all’entrata e forti vantaggi competitivi che possano generare una crescita prevedibile degli utili. Molte società dei Mercati Emergenti sono posizionate per beneficiare di trend ‘secolari’, alcuni dei quali, come l’e-commerce o il gaming online, sono stati accelerati dalla pandemia, mentre altri, come l’ascesa della classe media e la sua domanda di consumi, sono stati temporaneamente frenati, restando in atto nel lungo termine.

NUOVI MODELLI DI CONSUMO

Lo sottolinea Matthew Benkendorf, CIO boutique Quality Growth di Vontobel, che individua quattro temi dei Mercati emergenti che gli investitori globali dovrebbero considerare ed esempi di aziende che ritiene posizionate per raccogliere frutti in un contesto dinamico: beni di consumo con focus locale, e-commerce regionale, gaming online, e semiconduttori. Il primo trend riempie un vuoto, perché in Cina e altri Emergenti i consumatori con reddito in cerca di status prima cercavano i brand occidentali, ma ora sono diventati sempre più insoddisfatti dei prodotti e del packaging che non si sono adattati ai gusti locali, e le aziende con know-how di costumi, preferenze e lingue locali ne stanno soddisfacendo i bisogni…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.