Covid, USA donano mezzo miliardo di dosi Pfizer-BioNTech

Covid, USA donano mezzo miliardo di dosi Pfizer-BioNTech
1' di lettura
  • Pfizer Inc (NYSE:PFE) e BioNTech SE (NASDAQ:BNTX) forniranno al governo degli Stati Uniti altri 500 milioni di dosi del loro vaccino anti-Covid.
  • Le dosi, vendute a un prezzo non lucrativo, verranno utilizzate dagli USA per le donazioni ai Paesi a basso e medio reddito e alle organizzazioni che li sostengono.
  • L’accordo ampliato porta a un miliardo il numero totale di dosi da fornire al governo degli Stati Uniti per la donazione a questi Paesi.
  • Le consegne dei primi 500 milioni di dosi sono iniziate ad agosto di quest’anno e si stima che, nell’ambito dell’accordo ampliato, entro la fine di settembre 2022 saranno consegnate un totale di un miliardo di dosi.
  • Il piano attuale prevede di produrre queste dosi negli stabilimenti statunitensi di Pfizer siti a Kalamazoo (Michigan), Andover (Massachusetts), Chesterfield (Missouri) e McPherson (Kansas).
  • Complessivamente Pfizer e BioNTech hanno spedito nel mondo oltre 1,5 miliardi di dosi di vaccino anti-Covid.
  • Citando alcune fonti vicine alla questione, Reuters ha riferito che il governo pagherà circa 7 dollari per dose.
  • A giugno l’amministrazione Biden ha deciso di acquistare e donare 500 milioni di dosi di vaccino. Secondo i termini del contratto, gli Stati Uniti pagheranno a Pfizer e BioNTech circa 3,5 miliardi di dollari, ovvero 7 dollari a dose.
  • Movimento dei prezzi All’ultimo controllo, nella sessione pre-market di mercoledì, le azioni PFE erano in rialzo dello 0,27% a 44,04 dollari e le azioni BNTX guadagnavano lo 0,10% a 341,7 dollari.
  • Foto di torstensimon da Pixabay



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!