Azioni Alibaba e Li Auto in calo alla Borsa di Hong Kong

Titoli come JD, Tencent e Xpeng (azienda rivale di Nio) mostrano invece un rialzo nonostante i timori per la crisi di Evergrande

Azioni Alibaba e Li Auto in calo alla Borsa di Hong Kong
2' di lettura

Venerdì le azioni di JD.Com Inc. (NASDAQ:JD), Tencent Holdings Limited (OTC:TCEHY), Baidu Inc. (NASDAQ:BIDU) e Xpeng Inc. (NYSE:XPEV) sono in rialzo a Hong Kong, mentre quelle di Alibaba Group Holding Limited (NYSE:BABA) e Li Auto Inc. (NASDAQ:LI) registrano un calo.

I movimenti

Le azioni quotate a Hong Kong del colosso cinese dell’e-commerce Alibaba hanno ceduto oltre l’1% a 146,90 dollari hongkonghesi (18,88 dollari USA), mentre le azioni del conglomerato tecnologico Tencent Holdings hanno guadagnato lo 0,5% a 465,60 dollari hongkonghesi (59,83 dollari USA) e le azioni della società cinese di e-commerce JD.com hanno fatto segnare +0,1% a 296,80 dollari hongkonghesi (38,14 dollari USA).

Le azioni del produttore di veicoli elettrici Li Auto hanno avuto un calo dell’1,2% a 106,70 dollari hongkonghesi (13,71 dollari USA), mentre le azioni dell’azienda rivale Xpeng hanno guadagnato l’1,1% a 146 dollari hongkonghesi (18,76 dollari USA).

Le azioni della società tecnologica Baidu sono in rialzo dello 0,3% a 157 dollari hongkonghesi (20,17 dollari USA).

Le azioni di China Evergrande Group (OTC:EGRNF) hanno lasciato sul terreno quasi il 4,9% a 2,54 dollari hongkonghesi (0,33 dollari USA) dopo che giovedì la società immobiliare più indebitata al mondo non è riuscita a pagare gli interessi in scadenza su un’obbligazione denominata in dollari.

Al momento della pubblicazione di questo articolo, l’indice Hang Seng di Hong Kong era in calo dello 0,4%; giovedì l’indice aveva chiuso in rialzo di quasi l’1,2%.

Perché si sta muovendo?

L’indice Hang Seng è in calo a causa dei persistenti timori legati alla crisi debitoria di China Evergrande.

Secondo un report di Bloomberg, le autorità di regolamentazione finanziaria di Pechino hanno incaricato China Evergrande di adottare tutte le misure possibili per evitare un’insolvenza a breve termine sulle obbligazioni in dollari.

Nel frattempo, il Wall Street Journal ha riferito che le autorità cinesi hanno comunicato agli enti pubblici a livello locale di prepararsi alla possibile fine della tribolata società di sviluppo immobiliare.

Giovedì le azioni delle società cinesi hanno chiuso contrastate nelle piazze di scambio statunitensi, sebbene i principali indici azionari USA abbiano chiuso in aumento per il secondo giorno consecutivo.

Le azioni Alibaba hanno chiuso in ribasso di quasi lo 0,5%, mentre il produttore di veicoli elettrici Nio Inc. (NYSE:NIO) ha terminato gli scambi in rialzo di quasi lo 0,9%.

Nell’ambito di un accordo normativo, Ant Group – consociata dell’azienda guidata da Jack Ma – condividerà con la Banca centrale cinese i dati sul credito della sua attività di prestiti al consumo Huabei, secondo un report di giovedì.

Leggi anche: Nio rimanda presentazione ES8 e Nio House in Norvegia