Ericsson porta Apple in tribunale per royalty sul 5G

L’accusa è quella di aver intrapreso pratiche sleali nelle trattative sulle royalty per i brevetti legati alla tecnologia 5G

Ericsson porta Apple in tribunale per royalty sul 5G
1' di lettura

Lunedì Ericsson AB (NASDAQ:ERIC) ha intentato una causa contro Apple Inc (NASDAQ:AAPL), accusandola di aver intrapreso attività sleali, secondo quanto riferito da Bloomberg News, che cita i documenti del tribunale.

Cosa è successo

La causa, intentata in una corte federale di Marshall (Texas), sostiene che Apple ha evitato di pagare le royalty per l’uso della tecnologia di telecomunicazioni 5G del colosso svedese.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

La causa afferma che i tentativi di Ericsson di negoziare la concessione di una licenza con il titano tech di Cupertino (California) sono stati ostacolati, e l’azienda svedese mira a ottenere una sentenza che dichiari che la sua richiesta di royalty è equa e ragionevole, secondo il report.

Il motivo del contendere fra le due società è costituito dalla cifra che Apple dovrebbe pagare a Ericsson per la connettività e per la tecnologia di rete 5G.

Nella sua denuncia, Ericsson sostiene che Apple ha “storicamente resistito alle aperture sulle licenze” nell’ambito di una strategia globale finalizzata a svalutare i brevetti essenziali standard e a ridurre i pagamenti delle royalty, prosegue il report.

Questa non è la prima battaglia legale fra le due società: nel 2015 Ericsson aveva intentato una causa contro il produttore di iPhone e iPad per violazione di brevetto.

Movimento dei prezzi

Lunedì le azioni Apple hanno chiuso con un -2,46% a 139,14 dollari.