Ford, ecco le prime Mustang Mach-E prodotte in Cina

L’iconica casa automobilistica statunitense si prepara a competere con Tesla e Nio nel Paese asiatico

Ford, ecco le prime Mustang Mach-E prodotte in Cina
2' di lettura

Lunedì Ford Motor Co (NYSE:F) ha lanciato le prime unità costruite a livello locale del veicolo elettrico Mustang Mach-E dallo stabilimento produttivo di Changan Automobile, a Chongqing.

Cosa è successo

La casa automobilistica di Dearborn (Michigan) ha dichiarato che la consegna dei crossover elettrici a cinque porte inizierà entro la fine dell’anno.

Ford avrebbe intenzione di vendere le Mach-E in Cina attraverso la sua rete di vendita diretta; la casa automobilistica prevede di aprire 25 negozi nelle principali città cinesi entro la fine di quest’anno e altri 100 negozi entro cinque anni.

Changan Ford è una joint venture tra Ford e l’azienda di proprietà statale Changan Automobile che si concentra sulla produzione di auto per il mercato locale col marchio della casa automobilistica statunitense.

Per il mercato statunitense ed europeo, i veicoli Mustang Mach-E vengono prodotti attualmente in uno stabilimento in Messico.

Ford ha affermato che adesso i clienti cinesi avranno la possibilità di prenotare i veicoli e usufruire di alcuni vantaggi chiave – garanzia del veicolo e del sistema di batterie, assistenza stradale gratuita, nuovo piano di finanziamento al dettaglio e di sostituzione, bonus referral – se verseranno un anticipo prima della fine dell’anno.

Perché è importante

La Mustang Mach-E è il primo crossover completamente elettrico di Ford e prende il nome dall’iconica Mustang; l’anno prossimo la storica casa automobilistica dovrebbe iniziare la produzione commerciale dell’F-150 Lightning, la versione elettrica del suo pickup più venduto.

Leggi anche: Ford, a settembre +9% nelle vendite di Mustang Mach-E

Ford ha compiuto un grande passo avanti per passare a un portafoglio di veicoli elettrici più completo a causa della concorrenza dell’azienda leader di mercato, Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), e delle analoghe iniziative intraprese dalla casa automobilistica tradizionale rivale General Motor Co (NYSE:GM).

All’inizio di quest’anno Ford ha dichiarato che spenderà 30 miliardi di dollari entro il 2025 nell’ambito di un piano di trasformazione verso l’elettrificazione; l’azienda prevede che entro il 2030 il 40-50% del suo volume globale di veicoli sarà completamente elettrico.

In Cina, anche le startup di veicoli elettrici locali come Nio Inc (NYSE:NIO) presentano una forte concorrenza per GM e Ford.

Movimento dei prezzi

Lunedì le azioni Ford hanno chiuso con un -0,89% a 15,56 dollari.

Foto per gentile concessione di Ford