Alibaba scambia piatto a Hong Kong, altri titoli in rialzo

Baidu, Tencent, Xpeng e Li Auto risultano in territorio positivo; si alleviano i recenti timori sulla crisi di Evergrande

Alibaba scambia piatto a Hong Kong, altri titoli in rialzo
2' di lettura

Venerdì le azioni di Alibaba Group Holding Limited (NYSE:BABA) risultano invariate a Hong Kong, mentre Baidu Inc. (NASDAQ:BIDU), Li Auto Inc. (NASDAQ:LI), Xpeng Inc. (NYSE:XPEV) e Tencent Holdings Inc. (OTC:TCEHY) hanno registrato un aumento; JD.Com Inc. (NASDAQ:JD) ha invece perso terreno.

I movimenti

Le azioni quotate a Hong Kong del colosso cinese dell’e-commerce Alibaba hanno guadagnato circa lo 0,1% a 174 dollari hongkonghesi, le azioni della rivale JD.com hanno avuto un calo dello 0,2% a 326,20 dollari hongkonghesi e le azioni della società tecnologica Baidu sono salite dell’1,4% a 178 dollari hongkonghesi.

Al momento della pubblicazione, le azioni del produttore di veicoli elettrici Li Auto erano in aumento di quasi il 4,4% a 124 dollari hongkonghesi e le azioni della rivale Xpeng mostravano un rialzo di quasi l’1,6% a 169,20 dollari hongkonghesi.

Le azioni del conglomerato tecnologico Tencent Holdings hanno fatto segnare +0,9% a 510 dollari hongkonghesi.

Le azioni di China Evergrande Group (OTC:EGRNY), il cui titolo giovedì ha ripreso le contrattazioni dopo una pausa di tre settimane, hanno guadagnato quasi il 4,3% a 2,69 dollari hongkonghesi.

L’indebitatissima società di sviluppo immobiliare ha evitato il default versando 83,5 milioni di dollari per pagare gli interessi su un’obbligazione in dollari prima della scadenza di questo fine settimana, ha riferito Bloomberg.

Al momento della pubblicazione di questo articolo, l’indice Hang Seng di Hong Kong era in aumento di quasi lo 0,4%; giovedì l’indice ha chiuso in ribasso di quasi lo 0,5%, mettendo fine a una sequenza positiva durata tre sessioni.

Perché si sta muovendo?

L’Hang Seng è rimbalzato poiché si sono attenuate le preoccupazioni per la crisi debitoria di Evergrande; anche l’ottimismo sulle misure di allentamento decise da Pechino a sostegno del mercato immobiliare hanno contribuito a far salire l’indice.

Giovedì la China Banking and Insurance Regulatory Commission ha dichiarato che continuerà a sollecitare le banche affinché forniscano sufficiente sostegno finanziario a coloro che acquistano una casa per la prima volta, secondo quanto riportato da Reuters.

Giovedì le azioni delle società cinesi hanno chiuso perlopiù in territorio positivo negli scambi USA dopo che anche i principali indici azionari statunitensi hanno terminato la sessione perlopiù in aumento.

Le azioni di Alibaba hanno chiuso con un +0,1% e quelle di Nio hanno chiuso in aumento di quasi lo 0,5%.

Leggi anche: Tesla, i margini saranno simili a quelli di Apple?