Tesla, ancora ritardi per la Gigafactory di Berlino

Le procedure normative in Germania rallentano i lavori per la costruzione dell’impianto di Tesla a Berlino

Tesla, ancora ritardi per la Gigafactory di Berlino
1' di lettura

Un ministero regionale dell’ambiente in Germania ripeterà una consultazione online con i cittadini locali per esaminare le obiezioni allo stabilimento produttivo di Berlino di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), secondo quanto riportato giovedì da Reuters.

Cosa è successo

La ripetizione della consultazione si svolgerà dal 2 al 22 novembre e sarà aperta a coloro che hanno espresso un’obiezione nelle precedenti consultazioni pubbliche ma non sono rimasti soddisfatti della risposta di Tesla o del ministero, secondo Reuters.

L’agenzia effettuerà nuovamente alcune consultazioni per rispondere ai timori che la procedura precedente non fosse conforme alle normative; inoltre, vi era il dubbio che ai cittadini non fossero state fornite informazioni sufficienti relativamente alla modalità digitale della consultazione. Le obiezioni presentate nella tornata precedente resteranno valide.

Leggi anche: Tesla lancia prime auto dalla Giga Berlin il mese prossimo

Perché è importante

La nuova consultazione potrebbe ritardare ulteriormente l’avvio della produzione presso la Gigafactory di Berlino; il CEO di Tesla, Elon Musk, all’inizio di questo mese aveva affermato che la casa automobilistica elettrica aveva in programma di iniziare a lanciare le auto dalle linee di produzione alla sua nuova Gigafactory di Berlino a novembre.

Durante una visita all’impianto, Musk ha spiegato che raggiungere la produzione in serie presso lo stabilimento di Berlino avrebbe richiesto molto più tempo di quello necessario per costruire la fabbrica.

Un portavoce di Tesla ha detto a Reuters che l’azienda punta a iniziare la produzione delle automobili prima della fine dell’anno, per poi aumentarla il più rapidamente possibile.

Musk ha precedentemente incolpato la burocrazia tedesca per il ritardo nell’avvio della produzione alla Gigafactory di Berlino.

Movimento dei prezzi

Giovedì le azioni Tesla hanno chiuso in rialzo del 3,26% a 894 dollari per azione.