Cramer, 28 titoli per trarre vantaggio dall’inflazione

Secondo il conduttore di Mad Money, esistono “vaste aree del mercato” che potrebbero beneficiare dell’aumento dei prezzi

Cramer, 28 titoli per trarre vantaggio dall’inflazione
1' di lettura

Durante il programma ‘Mad Money’ della CNBC, Jim Cramer ha sconsigliato di cadere nella trappola di “pensare che l’intero mercato sarà distrutto dalla persistente inflazione”.

L’ex gestore di hedge fund ha infatti dichiarato che esistono “vaste aree del mercato” che potrebbero beneficiare dell’inflazione, fra cui alcuni titoli bancari e tecnologici, nonché alcuni nomi a grande capitalizzazione nel settore farmaceutico.

“Si tratta di una fetta enorme di questo mercato, a differenza di qualsiasi combinazione che abbia mai visto; ci sono un sacco di titoli vincenti là fuori se smetti di andare fuori di testa e inizi a guardare alle opportunità”, ha commentato Cramer.

Cramer ha raccomandato i seguenti titoli per beneficiare dell’inflazione:

Energetici

  • Chevron (NYSE:CVX)
  • Devon Energy (NYSE:DVN)
  • Pioneer Natural Resources (NYSE:PXD)
  • Coterra Energy (NYSE:CTRA)
  • Cheniere Energy (NYSE:LNG)
  • Tellurian (NASDAQ:TELL)
  • Enterprise Products Partners (NYSE:EPD)
  • Williams Companies (NYSE:WMB)

Banche

  • Goldman Sachs (NYSE:GS)
  • Morgan Stanley (NYSE:MS)
  • Wells Fargo (NYSE:WFC)

Tecnologici

  • Salesforce (NYSE:CRM)
  • Adobe (NASDAQ:ADBE)
  • Workday (NASDAQ:WDAY)
  • Amazon (NASDAQ:AMZN)
  • Microsoft (NASDAQ:MSFT)
  • ServiceNow (NYSE:NOW)
  • Snowflake (NYSE:SNOW)
  • Nvidia (NASDAQ:NVDA)
  • Advanced Micro Devices, Inc. (NASDAQ:AMD)
  • Applied Materials (NASDAQ:AMAT)
  • Palo Alto Networks (NASDAQ:PANW)
  • CrowdStrike (NASDAQ:CRWD)
  • Cloudflare (NYSE:NET)
  • Snap (NYSE:SNAP)
  • Facebook (NYSE:FB)

Farmaceutici

  • Johnson & Johnson (NYSE:JNJ)
  • Eli Lilly (NYSE:LLY)
  • Foto: Jim Cramer / Tulane Public Relations