Capital Group: l’inflazione è un problema di breve termine ma non va sottovalutata

Capital Group: l'inflazione è un problema di breve termine ma non va sottovalutata
1' di lettura

Un rialzo dei tassi della Fed nel 2022 è poco probabile ma è comunque opportuno proteggersi con i Tips per non farsi trovare impreparati da un rialzo dei prezzi più persistente

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

L’inflazione americana, tornata al centro dell’attenzione di mercati e investitori, appare più ‘flessibile’ e destinata a rientrare che dura e persistente. L’inflazione complessiva, secondo le valutazioni dell’U.S. Consumer Price Index, dovrebbe diminuire gradualmente nei mesi a venire, scendendo infine a un range tra il 2,50% e il 2,75% entro la fine del 2022, per cui vi sarebbe una buona probabilità che la Fed non aumenti i tassi nel 2022, con il rischio di far deragliare la ripresa dal Covid.

INFLAZIONE RISCHIO DA CONSIDERARE

L’inflazione resta tuttavia un rischio abbastanza grande da esser preso in considerazione nella costruzione del portafoglio, proteggendosi ad esempio con i “Treasury Inflation-Protected Securities”, i titoli noti come TIPS, in vista del 2022…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.