Hong Kong: tonfo di Alibaba, JD, Xpeng e Li Auto

L'attenzione degli investitori si sposta su un incontro politico chiave che si terrà a Pechino

Hong Kong: tonfo di Alibaba, JD, Xpeng e Li Auto
2' di lettura

Lunedì le azioni di Alibaba Group Holding Limited (NYSE:BABA), Baidu Inc. (NASDAQ:BIDU), JD.com Inc. (NASDAQ:JD), Tencent Holdings Inc. (OTC:TCEHY), Li Auto Inc. (NASDAQ:LI) e Xpeng Inc. (NYSE:XPEV) hanno registrato un notevole ribasso a Hong Kong.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

I movimenti

Le azioni quotate a Hong Kong del colosso cinese dell’e-commerce Alibaba hanno ceduto il 2,3% a 156,20 dollari hongkonghesi, le azioni della compagnia di e-commerce JD.com hanno avuto una flessione dell’1,9% a 303,80 dollari hongkonghesi e le azioni della società tecnologica Baidu hanno osservato un calo del 2,8% a 155,10 dollari hongkonghesi.

Le azioni del conglomerato tecnologico Tencent Holdings Inc. (OTC:TCEHY) sono arretrate dell’1,3% a 461,20 dollari hongkonghesi.

Le azioni del produttore di veicoli elettrici Xpeng hanno perso il 4,9% a 179 dollari hongkonghesi e le azioni di Li Auto sono scese del 3% a 121,30 dollari hongkonghesi.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Martedì la startup cinese di veicoli elettrici Nio Inc. (NYSE:NIO) dovrebbe riportare i risultati finanziari del terzo trimestre.

Lunedì l’indice Hang Seng di Hong Kong ha aperto in ribasso e al momento della pubblicazione era in calo dello 0,6%; venerdì l’indice ha chiuso con un -1,4%.

Perché si sta muovendo?

L’indice Hang Seng è in calo per la seconda sessione consecutiva a causa dei timori di un rallentamento economico della Cina a seguito della diffusione della variante Delta del coronavirus in molte province del Paese.

Inoltre, gli investitori sono diventati cauti poiché si sono concentrati su un incontro chiave del Partito comunista cinese che è iniziato lunedì a Pechino.

Nel corso della riunione dovrebbe essere approvata una risoluzione storica che estenderà il governo del presidente cinese Xi Jinping a un terzo mandato, una decisione senza precedenti, secondo quanto riferito da Reuters; l’incontro politico dovrebbe anche fornire indizi sulle future politiche economiche della Cina.

Inoltre, il potenziale impatto della crisi debitoria della società di sviluppo immobiliare China Evergrande Group (OTC:EGRNY) sul settore immobiliare più ampio ha pesato sul sentiment degli investitori.

Lunedì mattina un’obbligazione in dollari della società immobiliare Country Garden Holdings Co. è arretrata di due 2 centesimi dopo essere crollata di una cifra record di 10,3 centesimi la scorsa settimana, secondo un report di Bloomberg.

Venerdì le azioni delle società cinesi hanno chiuso contrastate negli scambi USA nonostante i principali indici azionari statunitensi abbiano chiuso a nuovi massimi record.

Le azioni di Alibaba hanno chiuso in calo di quasi il 3,7% e quelle di Nio hanno chiuso in rosso dell’1,9%.