La variante sudafricana spaventa le Borse

1' di lettura

Avvio in netto calo per i listini del Vecchio Continente, con gli investitori che temono per un rallentamento della ripresa. In caduta il prezzo del petrolio. Oggi il cda di Tim deciderà su Opa Kkr e sulle deleghe dell’ad Gubitosi

La nuova variante sudafricana del Covid manda in rosso i mercati. A Milano il Ftse Mib apre le contrattazioni a -3,60%, il Dax di Francoforte a -2,77%, il Cac 40 di Parigi -3,58%, l’Ibex 35 di Madrid -3,88% e il Ftse 100 di Londra a -3,15%. La Borsa di Tokyo archivia la settimana in netto calo, con l’indice Nikkei a -2,53%, e arrivando negli ultimi setti giorni a perdere il 3,3%%.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

LA VARIANTE PIÙ CONTAGIOSA

I timori è che la variante sudafricana, con le sue 32 mutazioni e l’alta contagiosità, possa rendere meno efficaci i vaccini. La Commissione Ue propone lo stop dei voli dal Sud Africa, mentre il Regno Unito ha già sospeso i voli da sei paesi africani. Limitazioni del trasporto aereo anche in Cina. Le Borse asiatiche chiudono la seduta in deciso rosso, con ribassi al di sotto del 2%. Incerti anche i future di Wall Street, oggi a mezzo servizio per il Giorno del Ringraziamento…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.