Pre-market: futures USA positivi, attesa dati ADP e produzione

  Un’occhiata ai mercati: si attendono le trimestrali di G-III Apparel Group, PVH Corp. e Patterson

Sedute USA
4' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi erano in territorio positivo dopo i guadagni registrati nella sessione precedente. Gli investitori sono in attesa dei risultati degli utili di G-III Apparel Group, Ltd. (NASDAQ:GIII), PVH Corp. (NYSE:PVH) e Patterson (NASDAQ:PDCO).

Il report nazionale di ADP sull’occupazione negli Stati Uniti per il mese di novembre sarà pubblicato alle ore 8:15 ET; la lettura finale dell’indice PMI manifatturiero per novembre verrà diffusa alle 9:45 ET; l’indice composito ISM manifatturiero per novembre e i dati sulla spesa edilizia per il mese di ottobre saranno pubblicati alle 10:00 ET. Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell interverrà alle ore 10:00 ET; il Federal Open Market Committee pubblicherà il suo ultimo rapporto Beige Book alle 14:00 ET.


I futures sull’indice Dow Jones hanno avuto un’impennata di 317 punti, attestandosi a 34.774, quelli sull’S&P 500 guadagnavano 55,75 punti a quota 4.622 e i futures sul Nasdaq 100 sono balzati di 228,50 punti, a 16.379.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 49.428.910 contagi e circa 803.040 vittime; intanto l’India ha registrato un totale di almeno 34.596.770 casi di COVID-19, mentre il Brasile ne ha confermati oltre 22.094.450.

I prezzi del petrolio sono in netta ripresa, coi futures sul Brent in aumento del 4,4% a 72,26 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo del 3,8% a 68,72 dollari al barile. Il report settimanale dell’Energy Information Administration sulle scorte di petrolio degli Stati Uniti sarà pubblicato alle ore 10:30 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei hanno aperto ben intonati: l’indice spagnolo Ibex guadagnava l’1,3%, lo STOXX Europe 600 era in rialzo dello 0,8%, l’indice francese CAC 40 saliva dell’1%, il FTSE 100 di Londra era in aumento dell’1,3% e il tedesco DAX 30 faceva segnare +1,2%. A novembre l’indice PMI manifatturiero dell’Italia è salito a un massimo storico di 62,8. A novembre l’indice PMI manifatturiero della Germania è sceso a 57,4 da una lettura preliminare di 57,6, mentre a ottobre le vendite al dettaglio nel Paese hanno avuto una flessione dello 0,3%. A novembre l’indice PMI manifatturiero di IHS Markit per la Spagna è sceso a quota 57,1 da 57,4 del mese precedente. A novembre la crescita annuale dei prezzi delle case nel Regno Unito è salita al 10% dal 9,9% del mese precedente.

I listini asiatici hanno chiuso perlopiù in aumento: l’indice giapponese Nikkei 225 ha guadagnato lo 0,41%, l’Hang Seng di Hong Kong è salito dello 0,78%, il cinese Shanghai Composite ha osservato un rialzo dello 0,36%, l’indice australiano S&P/ASX 200 è sceso dello 0,3% mentre l’indiano BSE Sensex ha fatto segnare +1,1%. A novembre l’indice PMI manifatturiero di IHS Markit per l’India è salito a quota 57,6 da 55,9 di ottobre. A novembre l’indice PMI manifatturiero generale della Cina è sceso a 49,9 da 50,6. Nel terzo trimestre del 2021 l’economia dell’Australia ha avuto una contrazione dell’1,9% su base trimestrale; a novembre l’indice PMI manifatturiero del Paese è stato rivisto al rialzo a 59,2 da una lettura preliminare di 58,5. A novembre l’indice PMI manifatturiero del Giappone è stato rivisto al rialzo a 54,5 da un livello preliminare di 54,2.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Jefferies hanno alzato il rating del titolo ImmunoGen, Inc. (NASDAQ:IMGN) da Hold a Buy e hanno incrementato il target price da 7 a 12 dollari.

Negli scambi pre-market le azioni Immunogen erano in rialzo dello 0,2% a 6,18 dollari.

Ultime notizie

  • salesforce.com, inc. (NYSE:CRM) ha riportato risultati positivi per il terzo trimestre, ma ha emesso previsioni deboli.
  • NetApp, Inc. (NASDAQ:NTAP) ha pubblicato risultati del secondo trimestre migliori del previsto; secondo quanto dichiarato, la società prevede utili per azione rettificati del terzo trimestre compresi fra 1,21 e 1,31 dollari per azione su vendite comprese fra 1,525 e 1,675 miliardi.
  • Mercoledì Nio Inc (NYSE:NIO) ha dichiarato che nel mese di novembre le consegne hanno registrato un notevole aumento dopo un rimbalzo della produzione avvenuto a seguito di un importante aggiornamento del suo impianto avvenuto il mese scorso, che ha permesso al produttore di veicoli elettrici di registrare una cifra record.
  • Hewlett Packard Enterprise Company (NYSE:HPE) ha registrato utili positivi per il quarto trimestre, mentre le vendite hanno mancato le stime degli analisti.