5 cose che forse non sai sul nuovo CEO di Twitter

Andiamo alla scoperta di Parag Agrawal, nuovo amministratore delegato della piattaforma di social media

5 cose che forse non sai sul nuovo CEO di Twitter
3' di lettura

Jack Dorsey, il co-fondatore e CEO di Twitter Inc (NYSE:TWTR), ha annunciato lunedì che si dimetterà dal suo ruolo; la notizia è giunta insieme all’annuncio che l’attuale direttore tecnico di Twitter, Parag Agrawal, sarebbe diventato il nuovo CEO dell’azienda che gestisce l’omonima piattaforma di social media.

Ecco cinque cose che forse non sai su Agrawal.

1. Il CEO più giovane dell’indice S&P 500

Con la nomina a CEO di Twitter, ora Agrawal diventa il più giovane amministratore delegato di un’azienda nell’indice S&P 500; Agrawal toglie così questo titolo al CEO di Facebook Inc (NASDAQ:FB) Mark Zuckerberg. Agrawal e Zuckerberg hanno la stessa età, ma il compleanno di Agrawal, che non viene reso pubblico, cade dopo quello di Zuckerberg.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il CEO più anziano di una società appartenente all’S&P 500 è Warren Buffett, l’amministratore delegato di Berkshire Hathaway Inc (NYSE:BRK-A) (NYSE:BRK-B); l’età media di un CEO di una società dell’S&P 500 è di 58 anni.

2. La storia di Agrawal su decentralizzazione e criptovalute

In qualità di direttore tecnico, Agrawal è stato incaricato di occuparsi di Bluesky, una piattaforma decentralizzata alla quale sta lavorando Twitter.

Il progetto, annunciato a dicembre 2019, mira a creare uno “standard aperto e decentralizzato per i social media”; una volta Bluesky veniva considerato un “progetto domestico” di Dorsey, ma sta recentemente attirando l’attenzione.

Ad agosto Jay Graber è stato messo a capo di Bluesky come responsabile di prodotto; Bluesky potrebbe continuare a essere un grande tema per Twitter, vista la relazione di Agrawal con il progetto.

Il team di Twitter dedicato alle criptovalute che è stato creato nel novembre di quest’anno ed è guidato da Tess Rinearson, riferiva direttamente ad Agrawal quando questi era ancora direttore tecnico; il team lavora con Bluesky e inoltre cerca di elaborare una strategia sulle criptovalute per Twitter in futuro.

3. Il punto di vista sul Primo Emendamento

Una delle maggiori sfide di Twitter è stata come gestire il modo in cui vengono moderati i post e gli account e cosa è o non è consentito sulla piattaforma di social media; durante un’intervista del 2020 con la rivista MIT Technology Review, Agrawal ha dichiarato che il ruolo di Twitter è quello di consentire alle persone di conversare online e non di dire tutto quello che vogliono.

“Il nostro ruolo non è quello di essere vincolati dal Primo Emendamento, ma il nostro ruolo è quello di garantire una sana conversazione pubblica”, ha detto Agrawal.

I commenti di Agrawal potrebbero suggerire che l’ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e altri potrebbero continuare a restare banditi da Twitter.

4. Vincitore di una medaglia d’oro

Nel 2001, all’età di 17 anni, Agrawal ha vinto una medaglia d’oro alle Olimpiadi internazionali di fisica tenutesi a Istanbul, in Turchia; Agrawal era uno dei tre membri della sua squadra ad aver vinto delle medaglie d’oro alla competizione.

5. Col nuovo ruolo aumentano i follower

Agrawal lavora a Twitter da ottobre del 2011, dove è entrato come ingegnere informatico fino a raggiungere il ruolo di amministratore delegato; fuori da Twitter, molti potrebbero non avere familiarità con Agrawal, anche se questo sta già cambiando.

Alla data di domenica 28 novembre, Agrawal risultava avere 22.930 follower sulla piattaforma di social media dell’azienda. Questa cifra ovviamente è cambiata dopo che Agrawal è stato annunciato come nuovo CEO di Twitter: lunedì 29 novembre, quando è stato annunciato come nuovo CEO, i follower di Agrawal su Twitter erano balzati a più di 160.000.

Al momento della pubblicazione, Agrawal aveva oltre 359.000 follower su Twitter.