Come Apple potrebbe movimentare la gestione finanziaria

Secondo Mark Gurman, Apple può trasformare l'iPhone e il suo ecosistema nello "strumento di gestione finanziaria definitivo", dando così del filo da torcere a Robinhood

Come Apple potrebbe movimentare la gestione finanziaria
2' di lettura

Il colosso tecnologico Apple, Inc. (NASDAQ:AAPL) ha mani in pasta ovunque, ma un settore in cui non avrebbe fatto molti progressi secondo l’editorialista di Bloomberg Mark Gurman è quello della gestione finanziaria.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Detto questo, Apple ha i mezzi per trasformare l’iPhone e il suo ecosistema nello “strumento di gestione finanziaria definitivo”, ha dichiarato il giornalista tech.

Sul fronte della gestione finanziaria, la società ha avuto un inizio modesto con il lancio di Apple Pay nel 2014 e Apple Card nel 2019, ha osservato Gurman, che suggerisce come Apple dovrebbe iniziare lanciando la sua carta di credito al di fuori degli Stati Uniti.

In secondo luogo, l’analista consiglia l’introduzione di una Apple Card+ di livello superiore con maggiori benefici che possa competere con la Platinum di American Express Company (NYSE:AXP) e con la Sapphire Reserve di JPMorgan Chase & Co. (NYSE:JPM).



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Per quanto riguarda la Apple Card, Gurman consiglia alla società di Cupertino di lavorare sul back-end con Goldman Sachs Group, Inc. (NYSE:GS) per garantire che i propri consumatori ottengano limiti di credito adeguati e non vengano scartati per motivi arbitrari; inoltre, Gurman invita Apple a incrementare il suo programma di premi attraverso un’offerta più importante rispetto all’attuale cashback dell’1-3%.

Leggi anche: Apple, titolo sopravvalutato o sottovalutato?

In terzo luogo, Gurman consiglia ad Apple di replicare il successo di PayPal Holdings, Inc. (NASDAQ:PYPL) e di lavorare per trasformare la sua app Wallet in una “esperienza finanziaria onnicomprensiva”; per raggiungere questo obiettivo, Apple dovrebbe fornire un luogo per gestire e pagare le bollette in arrivo, inviare e ricevere denaro, gestire le transazioni ‘buy now, pay later’ e offrire coupon o sconti per i rivenditori fisici e online, ha aggiunto l’analista.

In quarto luogo, Apple dovrebbe trasformare la sua Apple Cash Card in una vera alternativa alla carta di debito e consentirne l’uso al di fuori di Apple Pay, ha affermato Gurman.

L’azienda dovrebbe anche creare i propri conti correnti e conti di risparmio digitali per i consumatori, ha suggerito l’autore tech.

Gurman ha dichiarato che Apple dovrebbe valutare la possibilità di aiutare le persone a investire i loro soldi custoditi digitalmente; l’azienda potrebbe collaborare con E*Trade di Morgan Stanley (NYSE:MS) o con Fidelity per aiutare gli utenti a gestire e a monitorare gli investimenti all’interno dell’app.

Infine, un altro aspetto che Apple potrebbe valutare è quello di investire automaticamente il cashback derivante dagli acquisti Apple e lanciare una funzionalità di investimento in grado di competere con Acorns e coi piani futuri di Robinhood Markets, Inc. (NASDAQ:HOOD), ha concluso Gurman.