Come separare i segnali dal rumore nelle criptovalute?

Mark Cuban ha spiegato su Twitter che i segnali nelle criptovalute sono rappresentati dalle app per smart contract, mentre il rumore è rappresentato dalla speculazione

Come separare i segnali dal rumore nelle criptovalute?
2' di lettura

L’investitore miliardario e sostenitore delle criptovalute Mark Cuban ha spiegato ai suoi 8,5 milioni di follower su Twitter quale ritiene essere la differenza fra segnali e rumore nel settore delle criptovalute.

Cosa è successo

Attraverso una serie di tweet pubblicati mercoledì, Cuban ha dichiarato che il “rumore” nelle criptovalute è la speculazione che si verifica intorno ad esse, mentre i “segnali” sono le app scritte intorno agli smart contract e l’impatto che queste producono sui processi aziendali in tutto il mondo.


In precedenza, il proprietario dei Dallas Mavericks aveva affermato di non percepire le criptovalute come una forma di valuta.

Leggi anche: Mark Cuban mette in guardia da Dogecoin e Shiba Inu

“Non pensate alle criptovalute come a delle valute: pensatele come piattaforme decentralizzate, sicure e interconnesse con funzionalità che consentono lo sviluppo di app che possono avere un’utilità unica per individui e aziende”.

Inoltre, all’inizio di questa settimana Cuban ha pubblicamente difeso i suoi commenti circa il fatto che Dogecoin (CRYPTO:DOGE) sia più adatto ai pagamenti rispetto a Bitcoin (CRYPTO:BTC).

“Ho affermato che Doge era buono per le spese e meglio di un biglietto della lotteria. Pensate ancora che btc funga da copertura per l’inflazione? Non lo è e non lo sarà mai. Doge/btc è stabile negli ultimi 30 giorni”, ha dichiarato Cuban.

Bitcoin ha perso il 36% dal suo massimo storico di 69.044 dollari, mentre Dogecoin è in ribasso del 76% dal suo massimo storico di 0,73 dollari.

Giovedì mattina Bitcoin era in rialzo giornaliero del 2% a 43.800 dollari e Dogecoin guadagnava l’11,4% a 0,17 dollari.

Foto di Gage Skidmore su Wikimedia Commons

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui