Nuovo arresto per il rally di Bitcoin, Ethereum e Dogecoin

I fattori macroeconomici sono nuovamente tornati in primo piano nel determinare la traiettoria di Bitcoin, con l’indice del dollaro che ha registrato un aumento

Nuovo arresto per il rally di Bitcoin, Ethereum e Dogecoin
3' di lettura

Martedì sera Bitcoin e altre importanti monete digitali hanno rallentato dopo l’aumento dei prezzi osservato all’inizio della settimana.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Andamento dei prezzi delle principali monete
Moneta 24 ore 7 giorni Prezzo
Bitcoin (CRYPTO:BTC) 0,6% 13,6% 44.056,13 dollari
Ethereum (CRYPTO:ETH) -0,7% 11,5% 3.113,53 dollari
Dogecoin (CRYPTO:DOGE) -2,9% 11,14% 0,16 dollari
Monete in maggior rialzo nelle ultime 24 ore (dati CoinGecko)
Criptovaluta Variazione % nelle ultime 24 ore (+/-) Prezzo
UNUS SED LEO (LEO) +54,9% 7,49 dollari
IoTex (IOTX) +22,1% 0,11 dollari
Kadena (KDA) +16,8% 9 dollari

Perché è importante

Il prezzo di Bitcoin è crollato dopo che il Dipartimento di Giustizia USA ha sequestrato 4,5 miliardi di dollari in criptovalute rubate durante l’attacco hacker a Bitfinex del 2016; martedì mattina a Manhattan sono stati arrestati due coniugi in relazione all’incidente.

Nel trading intraday di martedì, Bitcoin ha toccato un massimo di 45.293,87 dollari, mentre Ethereum è salito a 3.219,47 dollari; al momento della pubblicazione, le due monete erano in calo rispettivamente del 2,73% e del 3,29% da quei livelli.

Leggi anche: Raccolti $47 milioni in ETH per liberare Julian Assange



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

I fattori macroeconomici, passati in secondo piano lunedì, martedì sono tornati in forze nel determinare la traiettoria di Bitcoin: l’unità monetaria statunitense si è rafforzata mentre l’indice del dollaro, una misura della forza del biglietto verde rispetto a sei valute rivali, è salito dello 0,2%, secondo un report di Reuters.

“Il rally di Bitcoin si sta prendendo una pausa, e l’esaurimento si stabilizza insieme agli incassi di profitto, perché l’aumento dei tassi fa salire il dollaro”, ha affermato Edward Moya, analista senior di OANDA.

L’analista ha affermato che, sebbene Bitcoin abbia avuto un “bel rimbalzo” risalendo dal bottom intorno al livello dei 33.000 dollari, l’intervallo compreso fra i 46.000 e i 48.000 dollari “si rivelerà una resistenza significativa”.

“Bitcoin potrebbe iniziare a consolidarsi tra il livello dei 40.000 e quello dei 45.000 dollari fino al report sull’inflazione negli Stati Uniti che uscirà alla fine di questa settimana”, ha dichiarato Moya tramite una nota analizzata da Benzinga.

Michaël van de Poppe, trader di criptovalute con sede ad Amsterdam, ritiene che Bitcoin dovrà affrontare una “resistenza cruciale”, diversa da quella osservata a settembre 2021.

Nel frattempo, nelle ultime 7 settimane le “mega balene” di Bitcoin hanno notevolmente incrementato le loro scorte: dal 23 dicembre gli indirizzi con almeno 1.000 BTC hanno complessivamente aggiunto un totale di 220.000 BTC — o 9,72 miliardi di dollari — ai loro wallet, secondo Santiment, un feed di dati di criptovaluta per gli investitori.