Bitcoin ed Ethereum salgono: decoupling da azioni USA

Secondo Marcus Sotiriou, dopo una settimana di tensioni geopolitiche, Bitcoin sta sovraperformando l’oro; sanzioni e guerra favoriscono l’ascesa delle crypto

Bitcoin ed Ethereum salgono: decoupling da azioni USA
3' di lettura

Martedì sera le principali monete digitali sul mercato hanno presentato un quadro contrastante, con Ethereum piatto e Bitcoin in territorio positivo; la capitalizzazione di mercato globale delle criptovalute è salita dell’1,4% a 2.000 miliardi di dollari.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Andamento dei prezzi delle principali monete
Moneta 24 ore 7 giorni Prezzo
Bitcoin (CRYPTO:BTC) 1,7% 15,4% 44.251,80 dollari
Ethereum (CRYPTO:ETH) -0,3% 11,2% 2.941,43 dollari
Dogecoin (CRYPTO:DOGE) 0,1% 1,6% 0,13 dollari
Monete in maggior rialzo nelle ultime 24 ore (dati CoinGecko)
Criptovaluta Variazione % nelle ultime 24 ore (+/-) Prezzo
THORChain (RUNE) +31,9% 5,41 dollari
NEAR Protocol (NEAR) +17,3% 11,51 dollari
Waves (WAVES) +9,8% ​18,47 dollari

Perché è importante

Martedì il mercato delle criptovalute si è mosso al rialzo, divergendo dalla performance dell’azionario; gli indici S&P 500 e Nasdaq hanno chiuso la giornata in ribasso rispettivamente dell’1,55% a 4.306,26 e dell’1,6% a 13.532,46.

L’analista di GlobalBlock Marcus Sotiriou ha sottolineato che, nel breve termine, Bitcoin sta mostrando segni di decoupling dal mercato azionario statunitense.

“Si sono registrati forti acquisti di Bitcoin in parte perché secondo alcuni si tratterebbe di un metodo per trasferire valore senza autorizzazione e resistente alla censura; questo perché è stato utilizzato durante la crisi in Ucraina così come durante i disordini politici in Canada”, ha dichiarato l’analista in una nota visionata da Benzinga.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Leggi anche: Waves supera Bitcoin e le principali criptovalute

Sotiriou ha anche accennato al fatto che la principale criptovaluta al mondo sta facendo meglio dell’oro: “È anche affascinante notare che, dopo una settimana di incertezza geopolitica, Bitcoin sta sovraperformando l’oro, un asset che è noto come rifugio sicuro”, ha scritto l’analista.

Il ‘Crypto Fear & Greed Index’ di Alternative.me, che la settimana scorsa mostrava ‘Extreme Fear’ (paura estrema), ora indica ‘Neutral’ (neutrale), un’indicazione di miglioramento del sentiment degli investitori.

Edward Moya, Senior Market Analyst di OANDA, ha scritto in una nota che Bitcoin sta diventando rialzista, con gli investitori che vendono le azioni e accumulano su Treasury, materie prime e criptovalute.

“Con l’aggravarsi della crisi ucraina, la diversificazione dal rublo russo sta crescendo e questo ha portato ai flussi verso le criptovalute. Sembra che il crypto inverno sia finito e che i prezzi si siano stabilizzati”.

Michaël van de Poppe, trader di criptovalute con sede ad Amsterdam, ha dichiarato su Twitter che Bitcoin “ha preso la liquidità” e che “stiamo avendo una sorta di correzione”; Van de Poppe ha indicato i 42.000 dollari come il “primo livello di test” per BTC.

Il giornalista Colin Wu ha twittato che la situazione in Russia e Ucraina ha visto aumentare l’adozione delle criptovalute.

Rafael Schultze-Kraft, co-fondatore e direttore tecnico della società di analisi on-chain Glassnode, martedì ha twittato che l’aumento degli indirizzi che detengono più di 1.000 BTC è il risultato dei “custodian di WBTC che spostano le riserve verso un gruppo di nuovi indirizzi”, aggiungendo che non si tratta di un “accumulo da parte di balene”.

Vuoi leggere altre notizie sui mercati azionari e le criptovalute? Non perderti la nostra newsletter per imparare a fare trading sulle opzioni.