Vontobel: cinque ragioni per aumentare il credito corporate in portafoglio

Vontobel: cinque ragioni per aumentare il credito corporate in portafoglio
1' di lettura

Sui mercati aumenta la volatilità: con la guerra in Ucraina materie prime alle stelle e fiammata dell’inflazione. Claudia Fontanive-Wyss e Mondher Bettaieb-Loriot (Vontobel) spiegano perché puntare sulle obbligazioni societarie

Ieri la pandemia, oggi la guerra in Ucraina. La volatilità sui mercati torna a salire, con gli investitori che cercano una direzione. Materie prime, petrolio e gasi in rally, soffrono i titoli finanziari, pesantemente in ribasso le banche. Queste sono le situazioni in cui è facile, per chi controlla il controvalore del proprio portafoglio, cedere all’emotività. E l’errore più grande che si può commettere, in questi casi, è quello di vendere sui minimi per poi tornare a comprare quando i prezzi risalgono.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

L’IMPATTO DELLA GUERRA

Solitamente, guardando i precedenti, una guerra ha impatti limitati sui mercati. Ma in questo caso è diverso perché il rischio è quello di andare incontro anche a una pesante crisi energetica, con l’inflazione che già stava salendo prima dell’invasione russa dell’Ucraina. Le Borse, dai minimi di marzo 2020, hanno recuperato toccando nuovi massimi. Bisogna sempre valutare l’orizzonte temporale: quello di medio-lungo termine è in grado di sopportare meglio le oscillazioni e la volatilità del momento. Cigno nero o guerra premeditata che sia. Gli investitori intanto riducono il rischio, alleggerendo gli asset azionari e aumentando l’obbligazionario…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.