Bitcoin ed Ethereum stabili sul dollaro debole. Convengono le altcoin?

Secondo Michaël van de Poppe, sono le altcoin a presentare delle “opportunità” in questo momento, poiché molta gente ha venduto al diminuire dell’hype 

Bitcoin ed Ethereum stabili sul dollaro debole. Convengono le altcoin?
3' di lettura

Nelle ultime 24 ore Bitcoin ha avuto un andamento invariato, con la capitalizzazione di mercato globale delle criptovalute che è aumentata dello 0,4% a 1.900 miliardi di dollari.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Andamento dei prezzi delle principali monete
Moneta 24 ore 7 giorni Prezzo
Bitcoin (CRYPTO:BTC) -0,4% 3,6% 40.869,22 dollari
Ethereum (CRYPTO:ETH) 1,4% 7,4% 2.804,85 dollari
Dogecoin (CRYPTO:DOGE) -0,2% -0,5% 0,12 dollari
Monete in maggior rialzo nelle ultime 24 ore (dati CoinGecko)
Criptovaluta Variazione % nelle ultime 24 ore (+/-) Prezzo
XIDO FINANCE (XIDO) +167,8% 95,07 dollari
PancakeSwap (CAKE) +18,7% 6,61 dollari
Mina (MINA) +13,1% ​2,10 dollari

Perché è importante

L’indice del dollaro, che misura la forza del biglietto verde nei confronti di un paniere di altre sei valute, è sceso dello 0,5% a 97,997; l’indice ha toccato il minimo settimanale, ma è ancora in rialzo del 2,3% dall’inizio di quest’anno.

Giovedì il trader di criptovalute Justin Bennett ha twittato che l’indice del dollaro e Bitcoin tendono ad essere inversamente correlati.

“[Bitcoin] fa bene durante i periodi di debolezza dell’USD e arretra man mano che il dollaro si rafforza. Tuttavia, data la forza relativa di #BTC nell’ultimo anno, qualsiasi debolezza del #DXY promette di essere ancora più rialzista per le criptovalute”, ha dichiarato Bennett.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Bitcoin continua a consolidarsi, e un movimento al di sopra dei massimi della scorsa settimana sarebbe un “grande passo”, secondo Craig Erlam, analista di mercato senior di OANDA.

“Bitcoin è stato colpito da trade avversi al rischio dopo essere fortemente rimbalzato negli ultimi due giorni. Ha registrato un forte rialzo tornando sopra i 40.000 dollari, ma appena sotto ai 42.000 dollari ha iniziato a scendere e ora viene trascinato al ribasso insieme ad altri asset di rischio”, ha dichiarato Erlam in una nota inviata via email.

Al momento della pubblicazione, i futures statunitensi risultavano in territorio negativo; i futures sugli indici S&P 500 e Nasdaq infatticedevano rispettivamente lo 0,4% a 4.383 e lo 0,5% a 14.035,25.

Santiment, piattaforma di dati e contenuti sul mercato finanziario, ha twittato che nel corso del 2022, quando i mercati azionari hanno rimbalzato, così hanno fatto anche le criptovalute.

Nel frattempo, le cosiddette altcoin sono “molto in calo”, secondo il trader di criptovalute Michaël van de Poppe; l’erosione dei prezzi implica che le altcoin iniziano a “offrire delle opportunità”.

Giovedì Van de Poppe ha twittato: “La gente se ne va perché l’hype è andato e perché la gente se ne va, e questo ti dà una grande opportunità di impegnarti. È l’inizio del tuo guadagno finanziario”.

Ethereum, la maggiore altcoin al mondo, è in calo del 25,7% da inizio anno; nello stesso periodo, Bitcoin ha ceduto il 14,4%. Dal 1° gennaio 2022 le grandi altcoin come Solana, Cardano, Dogecoin e Avalanche sono in rosso rispettivamente del 51%, 39,45%, 32,8% e 30,4%.

Vuoi leggere altre notizie sui mercati azionari e le criptovalute? Non perderti la nostra newsletter per imparare a fare trading sulle opzioni.