Samsung: il tech sarà in difficoltà per tutto il 2022

Secondo Samsung, i rischi macroeconomici persisteranno anche nella seconda metà dell’anno. Aumenta la pressione sui titoli tecnologici?

Samsung: il tech sarà in difficoltà per tutto il 2022
2' di lettura

Il settore tecnologico ha guidato il sell-off osservato sul mercato dall’inizio del 2022, come evidente dal calo di oltre il 20% da inizio anno dell’Invesco QQQ Trust (NASDAQ:QQQ).

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Diversi catalizzatori negativi hanno lavorato all’unisono per causare la flessione di questo settore leader di mercato, e sembra esserci ulteriore spazio per questi fattori negativi.

Cosa è successo

Il colosso sudcoreano dell’elettronica Samsung prevede che i rischi macroeconomici persisteranno nella seconda metà dell’anno, secondo quanto dichiarato giovedì dall’azienda.

Durante la chiamata degli utili, la società ha più volte approfondito i rischi per il settore, tra cui il possibile impatto della guerra tra Russia e Ucraina, l’impennata dell’inflazione e le misure lockdown anti-Covid in Cina, ha riferito Bloomberg.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

“È una sfida immensa prevedere la durata degli effetti a catena sul mercato di varie questioni macro come la guerra russo-ucraina e l’inflazione globale”, ha dichiarato Jinman Han, vicepresidente esecutivo dell’attività dei chip di memoria di Samsung.

Ad ogni modo, nel primo trimestre Samsung ha registrato un aumento del 51% dell’utile operativo a 14.120 miliardi di won (11 miliardi di dollari) e un fatturato record di 77.780 miliardi di won; la società ha affermato che la sua attività di dispositivi mobili e elettrodomestici, denominata Device Experience, ha registrato il fatturato più alto dal 2013; il business dei chip e dei display, collettivamente chiamato Device Solutions, ha registrato ricavi trimestrali record.

I ricavi derivanti dai chip di memoria per server sono stati da record, ha aggiunto la società.

Per rispondere alle incertezze derivanti dal contesto macroeconomico e dalle questioni geopolitiche, Samsung ha affermato che darà priorità ai processi avanzati per i componenti e che rafforzerà la gamma premium e la posizione di leadership nel settore della trasformazione digitale.

Leggi anche: Apple, le chiusure da COVID-19 in Cina iniziano a pesare

Perché è importante

La recrudescenza del COVID-19 in Cina è diventata l’ultima minaccia a rappresentare un rischio al ribasso per il settore tecnologico. I fornitori e gli assemblatori della gran parte delle big tech hanno stabilimenti in Cina; le misure di lockdown nel Paese hanno sconvolto i piani di produzione dei fornitori e, a loro volta, le quotazioni di questi imponenti titoli tecnologici.

Gran parte dell’impatto si farà sentire nel secondo trimestre, poiché il Covid ha colpito verso la fine del primo trimestre; l’entità dell’impatto dipenderà dalla rapidità con cui i fornitori aumenteranno la produzione.

Ming-Chi Kuo, analista di TFI Securities, ha recentemente avvertito che “il peggio per i titoli tecnologici potrebbe ancora venire”.

Comunque, Kuo ha affermato che questo impatto potrebbe essere mitigato da una graduale ripresa della produzione in Cina, da una guidance/commento positivo da parte delle aziende tech in occasione delle chiamate degli utili e da un rimbalzo tecnico dai livelli depressi.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.