Tesla è lontana dall’autonomia per le sue auto elettriche

Per la casa automobilistica di Elon Musk il futuro a lungo termine in Cina è incerto. Di seguito, l’analisi offerta da Adam Jonas di Morgan Stanley 

Tesla è lontana dall’autonomia per le sue auto elettriche
2' di lettura

Secondo Morgan Stanley, a Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) manca oltre un decennio per raggiungere la piena autonomia su larga scala delle sue auto elettriche; inoltre, il futuro a lungo termine in Cina è incerto. 

Cosa dicono gli analisti su Tesla 

L’analista di Morgan Stanley Adam Jonas ha mantenuto il rating Overweight e il target price di 1.300 dollari sulle azioni dell’azienda guidata da Elon Musk.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

La tesi su Tesla 

Jonas ritiene che qualsiasi aspettativa sulla tecnologia Full Self-Driving (FSD) e che questa possa contribuire a un netto aumento dei margini di Tesla sia sopravvalutata. 

“Riteniamo che le aspettative secondo cui l’FSD si trasformerà in un importante aumento dei margini a breve termine siano sovrastimate”, ha scritto Jonas in una nota pubblicata su Twitter.

“In effetti, riteniamo che l’autonomia di livello 4/5 su vasta scala sia lontana ben più di un decennio”. 

Attualmente Jonas stima il volume di Tesla per l’esercizio 2022 in 1,43 milioni di unità; si tratta di un calo rispetto agli 1,46 milioni previsti in precedenza. 

L’analista di Morgan Stanley ha anche tagliato le aspettative sui margini lordi per l’esercizio 2022 al 26,8% dal 28,1%, esclusi i crediti regolamentari; questo tenendo conto della pressione inflazionistica nel resto dell’anno.

Secondo quanto dichiarato, Jonas prevede aumenti di prezzo dai fornitori di batterie di Tesla; gli aumenti non si sarebbero riflessi completamente nei risultati del primo trimestre.

Come affermato recentemente, Musk ritiene che Tesla probabilmente realizzerà il sistema FSD di livello 4 (ovvero quello che non richiede alcun intervento umano) già quest’anno. Il produttore di auto elettriche è attualmente al livello 2.

Sulla Cina 

Secondo Jonas, il futuro a lungo termine di Tesla in Cina è altamente incerto.

“Vediamo un certo margine affinché Tesla possa mantenere un ‘ombelico’ di proprietà di una divisione Tesla controllata dalla Cina; tuttavia il percorso potrebbe essere molto tortuoso e imprevedibile”.

Musk ha recentemente elogiato la Cina e il suo atteggiamento nei confronti delle auto elettriche; si è poi astenuto dal criticare o fare commenti sul Paese.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.