Bitcoin, Ethereum, Dogecoin trascinati giù dalle azioni

Nel frattempo, l’attenzione degli investitori si sposta sulla posizione hawkish della Federal Reserve. Ecco i recenti movimenti di prezzo delle principali criptovalute

Bitcoin, Ethereum, Dogecoin trascinati giù dalle azioni
4' di lettura

Mercoledì sera Bitcoin, Ethereum e altre importanti monete digitali hanno perso terreno; al momento della pubblicazione, la capitalizzazione di mercato globale delle criptovalute era scesa di oltre il 6,4% a 1.200 miliardi di dollari.

Andamento dei prezzi delle principali monete
Moneta 24 ore 7 giorni Prezzo
Bitcoin (CRYPTO:BTC) -5,5% -0,1% 28.747,98 dollari
Ethereum (CRYPTO:ETH) -8,2% -7,6% 1.919,34 dollari
Dogecoin (CRYPTO:DOGE) -7,2% -1% 0,08 dollari
Monete in maggior calo nelle ultime 24 ore (dati di CoinMarketCap)
Criptovaluta Variazione % nelle ultime 24 ore (+/-) Prezzo
TerraUSD (UST) -30,11% 0,09 dollari
Kadena (KDA) -22% 2,30 dollari
Helium (HNT) -16,1% ​7,71 dollari

Perché è importante

Le criptovalute sono scese bruscamente in linea con le azioni, che mercoledì sono crollate a causa dei timori di natura inflazionistica e di utili del settore retail peggiori del previsto.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Mercoledì l’indice Dow Jones ha chiuso in ribasso di oltre 1.100 punti, pari al 3,6%, a 31.490,07; gli indici S&P 500 e Nasdaq hanno chiuso la giornata in ribasso rispettivamente del 4% e del 4,7%.  

Il rendimento dei Treasury decennali è sceso al di sotto del 3% a causa dei deboli dati sull’avvio di nuove abitazioni negli Stati Uniti, un presagio di un indebolimento della crescita.

L’analista di GlobalBlock Marcus Sotiriou ha affermato che non è chiaro come saranno gli aumenti dei tassi dopo luglio: “Il mercato ritiene che ci sia una probabilità del 4,5% di non vedere un altro aumento di 50 punti base dopo luglio e una probabilità del 36% di un altro rialzo di 50 punti base dopo luglio”, ha dichiarato Sotiriou in una nota.

L’analista ritiene che l’inflazione comincerà a flettere al ribasso in agosto, settembre e ottobre.

Ci sono dubbi sul fatto che la Federal Reserve sia in grado di fornire un “atterraggio morbido” all’economia mentre combatte l’inflazione, ha affermato Edward Moya, analista di mercato senior di OANDA.

“Bitcoin è stato trascinato verso il basso insieme alla maggior parte degli asset di rischio poiché Wall Street ha subito la peggiore perdita in quasi due anni. Bitcoin rimane un asset rischioso e vulnerabile a ulteriori sofferenze se il de-risking proseguirà domani”, ha dichiarato Moya in una nota inviata via e-mail vista da Benzinga. ​

I mercati delle criptovalute devono affrontare problemi sistemici con le stablecoin al di là dei fondamentali macroeconomici; Glassnode ha twittato che nell’ultimo mese le offerte complessive di stablecoin sono diminuite di un totale di 8,4 miliardi di dollari, il maggior calo di questo tipo nella storia.  

“Ciò riflette un deflusso netto di capitale dal settore”, ha dichiarato la società di analisi on-chain.

Il trader di criptovaluta Michaël van de Poppe ha detto che resta la domanda se Bitcoin sarà in grado di mantenere il livello dei 29.300 dollari; tuttavia van de Poppe si aspetta un massimo minimo sul grafico della principale criptovaluta al mondo e che l’asset si diriga verso un livello compreso tra 32.800 e 34.000 dollari. 

L’analista Ali Martinez ha affermato che 2,24 milioni di indirizzi hanno acquistato 26,33 milioni di ETH a 2.300 dollari e la debolezza dell’asset potrebbe spingerli a vendere; la seconda moneta digitale al mondo potrebbe quindi scendere fino al suo “supporto più importante” a 700 dollari, dove 13,25 milioni di indirizzi contengono 13,1 milioni di monete.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.