Deutsche Bank vede S&P 500 in calo a 3.000 punti prima del rally di fine anno

Deutsche Bank vede S&P 500 in calo a 3.000 punti prima del rally di fine anno
1' di lettura

Secondo Binki Chadha, Us equity anf global strategist di Deutsche Bank, in caso di recessione l’indice principale di Wall Street potrebbe perdere fino al 24% per poi riguadagnare terreno

Le cose andranno peggio prima di andare meglio. Si può riassumere così la view di Deutsche Bank sull’andamento, nei prossimi mesi, dell’indice azionario americano S&P 500. Binki Chadha, Us equity anf global strategist di Deutsche Bank, prevede un calo del principale indice di Wall Street del 24% circa, quindi fino a 3.000 punti dagli attuali 3.900, prima di una possibile risalita verso la fine dell’anno a 4.750.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

I CONTI DEI BIG DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE

Secondo l’analista di Deutsche Bank, la Federal Reserve ha messo in preventivo il rischio di una recessione. Le recenti trimestrali dei big americani della grande distribuzione, come Walmart e Target, mostrano le difficoltà dei consumatori di fronteggiare l’inflazione. Per questo motivo la Fed ha pianificato una serie di rialzi dei tassi che, sottolinea l’esperto di Deutsche Bank, “nel 73% dei casi hanno portato a una recessione”…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.