Coinbase entra nella classifica Fortune 500

È la prima azienda del settore delle crypto a ottenere tale risultato. In termini di crescita dei ricavi su base annuale, Coinbase è risultata seconda a una sola società. Vediamo quale

Coinbase entra nella classifica Fortune 500
2' di lettura

Coinbase Global Inc (NASDAQ:COIN) è diventata la prima società di criptovalute ad entrare nella lista Fortune 500.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Coinbase è stata inclusa nella 68ª edizione della lista Fortune 500, in cui ogni anno vengono classificate le maggiori società statunitensi per fatturato.

La società si è classificata al 437° posto nella lista in termini di fatturato totale, che nel 2021 si è attestato a 7,8 miliardi di dollari; a livello di crescita dei ricavi su base annuale, si è classificata al secondo posto assoluto nella lista Fortune 500 con un tasso di crescita del 514%.

È stata preceduta da Moderna Inc (NASDAQ:MRNA), al primo posto con una crescita annuale dei ricavi pari al 2.200%; nell’ultimo anno fiscale l’azienda farmaceutica ha registrato un fatturato di 18,4 miliardi di dollari.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

“I veri vincitori saranno le aziende che non solo hanno prosperato nelle bizzarre circostanze del Covid, ma che possono prosperare una volta che il mondo si riaprirà”, ha commentato Alyson Shontell, caporedattrice di Fortune.

Gran parte dei ricavi di Coinbase deriva dalle commissioni fatte pagare per il trading di criptovalute quali Bitcoin (CRYPTO:BTC), Ethereum (CRYPTO:ETH) e Dogecoin (CRYPTO:DOGE) sulla sua piattaforma.

In effetti, il prezzo delle azioni della società si muove prevalentemente in concomitanza con Bitcoin, il principale asset digitale al mondo. Le azioni Coinbase hanno raggiunto il massimo storico in due diverse occasioni nel 2021, ovvero a maggio e a novembre: in entrambi i casi anche Bitcoin scambiava ai massimi storici.

Attualmente Bitcoin scambia a circa 30.000 dollari, in ribasso del 56% rispetto ai massimi; le azioni di Coinbase scambiano a 61,36 dollari, in calo dell’82% rispetto al suo massimo storico di 381 dollari. Dati di Benzinga Pro.

All’inizio di questo mese Coinbase ha affermato che intende rallentare le assunzioni durante il calo del mercato delle criptovalute, ma ritiene che il suo bilancio la metta in una “posizione solida per affrontare un mercato ribassista”.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.