Antitrust francese-Meta, tregua sugli annunci online

Il colosso dei social media Meta era accusato di escludere le aziende di pubblicità online dalla piattaforma Facebook. Ecco tutti i dettagli

Antitrust francese-Meta, tregua sugli annunci online
1' di lettura
  • L’organismo di controllo antitrust della Francia ha approvato gli obblighi per la società proprietaria di Facebook, Meta Platforms Inc (NASDAQ:META), riguardo al settore della pubblicità online francese.
  • Meta si è impegnata a garantire l’accesso per oltre cinque anni agli inventari pubblicitari e ai dati delle campagne alle società adtech a condizioni “trasparenti, obiettive e prevedibili”.
  • I servizi investigativi dell’organismo di vigilanza avevano sollevato preoccupazioni sotto il profilo della concorrenza in merito a molteplici pratiche di Meta che potrebbero incidere sulle condizioni della concorrenza a seguito di una procedura di deferimento presentata da Criteo S.A. (NASDAQ:CRTO) nel settembre 2019. 
  • Criteo ha affermato che la graduale esclusione delle aziende dalla piattaforma Facebook ha avuto un impatto negativo sulla diversità del settore della pubblicità online. 
  • Di recente le autorità di regolamentazione antitrust dell’UE e del Regno Unito hanno avviato indagini analoghe su Google — una divisione di Alphabet Inc (NASDAQ:GOOG) (NASDAQ:GOOGL) — e Meta per un accordo pubblicitario del 2018.
  • Movimento dei prezzi All’ultimo controllo, le azioni META erano in rosso del 2,33% a 165,40 dollari.
  • Foto tramite Wikimedia Commons

Il colosso dei social media Meta era accusato di escludere le aziende di pubblicità online dalla piattaforma Facebook. Ecco tutti i dettagli



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!