Ethereum sta sui $1.000: ecco il caso rialzista e ribassista

I trader tecnici di Ethereum si confrontano con i casi toro e orso mentre la seconda criptovaluta al mondo gravita intorno alla soglia psicologica dei 1.000 dollari

Ethereum sta sui $1.000: ecco il caso rialzista e ribassista
3' di lettura

Giovedì Ethereum (CRYPTO:ETH) era in ribasso di oltre il 7%, scambiando pericolosamente vicino ai 1.000 dollari; la criptovaluta li ha testati come supporto il 18 e 19 giugno per poi rimbalzare.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Più volte un titolo o una criptovaluta testa un’area di supporto o di resistenza, più debole diventa quell’area, e questa potrebbe essere una cattiva notizia per gli investitori rialzisti. Inoltre, il calo di giovedì ha annullato la tendenza al rialzo di Ethereum, suggerendo che la criptovaluta potrebbe entrare in una nuova tendenza al ribasso.

Una tendenza al ribasso si verifica quando un titolo registra costantemente una serie di minimi inferiori e massimi inferiori sul grafico.

I minimi inferiori indicano che i ribassisti hanno il controllo, mentre i massimi inferiori intermittenti indicano periodi di consolidamento.

I trader possono utilizzare le medie mobili per cercare di identificare una tendenza al ribasso; le medie mobili discendenti su un arco di tempo inferiore (come le medie mobili esponenziali a otto o 21 giorni) indicano che il titolo è in una forte tendenza al ribasso a breve termine.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Le medie mobili discendenti a lungo termine (come la media mobile semplice a 200 giorni) indicano una tendenza al ribasso a lungo termine.

Un titolo spesso segnala la presenza di un minimo inferiore stampando una candela di inversione come una doji, un engulfing rialzista o una candela a martello; analogamente, la presenza di un massimo inferiore può essere segnalata quando viene registrata una candela doji, gravestone oppure dragonfly. Inoltre, i minimi inferiori e i massimi inferiori avvengono spesso ai livelli di resistenza e supporto.

Durante una tendenza al ribasso, il “trend è tuo amico” finché non lo è più. Esistono dei modi sia per i trader rialzisti che per quelli ribassisti di operare su un titolo:

  • I trader ribassisti che detengono già una posizione in un titolo possono essere fiduciosi che la tendenza al ribasso proseguirà a meno che il titolo non raggiunga un massimo superiore; chi cerca di prendere una posizione durante una tendenza al ribasso solitamente trova l’ingresso più sicuro sul massimo inferiore.
  • I trader rialzisti possono entrare al minimo inferiore e uscire al massimo inferiore; questi possono entrare anche quando la tendenza al ribasso si interrompe e il titolo raggiunge un massimo superiore, indicando la possibilità di un’inversione verso una tendenza al rialzo.

Il grafico di Ethereum

Quando Ethereum è sceso al di sotto del minimo superiore del 22 e 23 giugno vicino alla soglia dei 1.042 dollari, la criptovaluta ha annullato la tendenza a rialzo in cui aveva iniziato a scambiare il 19 giugno. Se sta per verificarsi una tendenza al ribasso, ciò sarà confermato una volta che Ethereum rimbalzerà al rialzo registrando un massimo inferiore al di sotto dei 1.280 dollari.

  • I trader ribassisti che non hanno ancora aperto una posizione possono attendere che venga stampata una candela di inversione sotto quel livello per prendere una posizione short; i trader rialzisti sperano invece che Ethereum rimbalzi di nuovo vicino al livello dei 1.000 dollari, il che potrebbe creare un pattern rialzista a triplo minimo nel caso in cui l’area tenga come supporto.
  • Il calo di giovedì si è verificato con volumi di scambio superiori alla media, il che favorisce i ribassisti perché ciò suggerisce un certo grado di vendita dettata dalla paura e di short interest. Al momento della pubblicazione, il volume di Ethereum era di circa 272.000 ETH su Coinbase rispetto a una media a 10 giorni di 234.418 ETH.
  • Se Ethereum chiude la giornata di trading vicino al prezzo minimo di giornata, la criptovaluta stamperà una candela Marubozu ribassista, che potrebbe indicare un ritorno di prezzi più bassi durante la sessione di venerdì; il secondo scenario più probabile è che Ethereum formi una barra interna da consolidare, il che sarebbe ribassista per la sessione giornaliera di sabato.
  • Ethereum ha una resistenza sopra i 1.081 e i 1.245 dollari e supporto sotto i 1.000 e i 905 dollari.

Foto: Raggedstone tramite Shutterstock 

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.