Euro e dollaro USA raggiungono la parità

Ecco quali sono le implicazioni per Bitcoin e per le altre criptovalute

Euro e dollaro USA raggiungono la parità
2' di lettura

L’euro ha raggiunto la parità con il dollaro USA per la prima volta in 20 anni.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

A seguito dei timori macroeconomici di un’imminente recessione, ora l’euro vale come il dollaro USA.

Un evento del genere ha una serie di implicazioni per il settore delle criptovalute. La caduta dell’euro, che si è deprezzato del 10% rispetto al dollaro, può essere attribuita al fatto che la Banca centrale europea (BCE) non ha intrapreso un inasprimento quantitativo in un contesto di iperinflazione globale, contrariamente a quanto fatto dalla Federal Reserve negli Stati Uniti. 

Perché è importante

L’anno scorso ha visto una forte crescita del volume scambiato e del numero di stablecoin in tutto il settore. L’acquisto di stablecoin espone gli investitori al rischio di fluttuazione dei tassi di cambio: comprare stablecoin ancorate all’euro come EURt(CRYPTO:EURT) nell’attuale clima di mercato può essere considerato un investimento rischioso, poiché i detentori di lunga data di queste stablecoin potrebbero cercare di liquidare le loro partecipazioni, causando un peggioramento in termini di volume di scambio e frequenza.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Dopo il famigerato cigno nero del de-pegging di UST c’è un’estrema incertezza di mercato sulle stablecoin, pertanto aumentano i rischi di cambio sulla base della FUD (paura, incertezza e dubbio) del mercato verso le stablecoin.

Il tasso di deprezzamento dell’euro rappresenta un rischio anche per il mercato delle criptovalute in generale; la destabilizzazione di una valuta importante come l’euro è indicativa di incertezza macroeconomica.

In condizioni di mercato globale turbolente, gli investitori si allontanano dagli asset di rischio come Bitcoin (CRYPTO:BTC) e le altre criptovalute e si spostano verso asset più sicuri e avversi al rischio, come i titoli di stato; pertanto, man mano che l’indice del dollaro continua a salire e che i titoli tecnologici continuano a scendere senza un minimo in vista, il movimento dei prezzi a breve termine di Bitcoin rimane incerto.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.