Il rally delle cripto nel weekend riaccende le speranze

Ecco secondo il trader di criptovalute Justin Bennett quale indice azionario bisogna tenere d’occhio per valutare i prossimi movimenti delle monete digitali

Il rally delle cripto nel weekend riaccende le speranze
4' di lettura

Domenica notte le due maggiori monete digitali al mondo erano in territorio negativo. Al momento della pubblicazione, la capitalizzazione di mercato globale delle criptovalute era in calo dello 0,75% a 1.085,95 miliardi di dollari.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Andamento dei prezzi delle principali monete
Moneta 24 ore 7 giorni Prezzo
Bitcoin (CRYPTO:BTC) -1,34% +5,81% 23.338,23 dollari
Ethereum (CRYPTO:ETH) -0,56% +9,78% 1.686,85 dollari
Tether (CRYPTO:USDT) -0,02% -0,01% 1 dollaro
Monete in maggior rialzo nelle ultime 24 ore (dati di CoinMarketCap)
Criptovaluta Variazione % nelle ultime 24 ore (+/-) Prezzo
Filecoin (FIL) +23,02% 10 dollari
Kadena (KDA) +17,42% 2,12 dollari
BitTorrent-New (BTT) +10,41% ​0,000001056 dollari

Perché è importante

Le criptovalute, che sono state vivaci durante il fine settimana, sembrano perdere vigore in vista della nuova settimana di trading.

Nel weekend Bitcoin ha infatti raggiunto un massimo di 24.572,58 dollari, ma poi ha ceduto il 5,1%.

Le criptovalute continuano ad essere allineate alle azioni. Al momento della pubblicazione, i futures su S&P 500 e Nasdaq segnavano rispettivamente -0,29% e -0,33%. Questa settimana gli investitori terranno d’occhio una raffica di dati sugli utili e il report sugli stipendi del settore non agricolo del Bureau of Labor Statistics.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Gli investitori in criptovaluta devono tenere d’occhio l’S&P 500: secondo il trader Justin Bennett, l’area al di sotto dei 4.200 punti sarà “critica”.

Bennett ha sottolineato la correlazione tra Bitcoin e S&P 500 e ha detto che se ci sarà un sell-off sull’indice, la principale criptovaluta al mondo “probabilmente seguirà”, sebbene ci vorrà un giorno o due prima che avvenga.

La Federal Reserve ha margine per aumenti più aggressivi dei tassi di interesse, poiché i dati sul reddito e le spese personali degli americani rimangono solidi, ha osservato Edward Moya, analista di mercato senior di OANDA.

“Un altro paio di rapporti sull’inflazione e sull’occupazione determineranno in che modo si comporterà una Fed dipendente dai dati dopo l’estate”, ha dichiarato Moya, in una nota vista da Benzinga.

Nonostante ciò, diversi segnali indicano che le criptovalute starebbero per perdere la mentalità “invernale” e che si preparano per un costante relief rally estivo, ha aggiunto.

“L’inverno delle criptovalute” potrebbe essere finito e questo è ciò che è necessario per consentire ai flussi di ritornare nel settore”, ha detto Moya.

Michaël van de Poppe ha evidenziato il movimento delle cosiddette altcoin, che a suo dire stanno “rompendo a destra e a manca”.

Il trader di criptovalute ha affermato che le posizioni short stanno venendo “stoppate o liquidate”. Per van de Poppe “è il relief estivo!”.

In vista della nuova settimana di trading, l’indicatore di sentiment degli investitori ‘Crypto Fear & Greed Index’ di Alternative.me mostrava ‘Fear’ (paura). Al momento della pubblicazione l’indice era a 33, mentre la scorsa settimana era a 30. Un valore di 0 indica ‘Extreme Fear’ (paura estrema), mentre 100 segnala ‘Extreme Greed’ (avidità estrema).

Il token della società pioniera della finanza decentralizzata Yearn.Finance (YRN) ha superato la barriera dei 10.000 dollari per la prima volta dal 16 maggio, poiché l’asset DeFi si è disaccoppiato dalle altre altcoin, ha affermato Santiment.

La piattaforma di market intelligence ha twittato: “Tenete d’occhio gli indirizzi che detengono 1 milione di dollari o più in $YFI, poiché ci sono stati cali nelle loro partecipazioni”.

Foto di leksiv su Shutterstock