Ethereum e Bitcoin in calo, pesano i timori sull’inflazione USA

Secondo la piattaforma di market intelligence Santiment, gli investitori non credono nella risalita delle criptovalute a “livelli prosperi”. Ecco cosa c’è da sapere

Ethereum e Bitcoin in calo aspettando i dati su inflazione USA
4' di lettura

Al momento della pubblicazione, la capitalizzazione di mercato globale delle criptovalute era in calo del 3,32% a 1.086,43 miliardi di dollari. Gli investitori attendono i dati chiave sull’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Andamento dei prezzi delle principali monete
Moneta 24 ore 7 giorni Prezzo
Bitcoin (CRYPTO:BTC) -3,66% -0,88% 22.996,25 dollari
Ethereum (CRYPTO:ETH) -5,16% +2,98% 1.689,97 dollari
Tether (CRYPTO:USDT) +0,01% -0,02% 1 dollaro
Monete in maggior rialzo nelle ultime 24 ore (dati di CoinMarketCap)
Criptovaluta Variazione % nelle ultime 24 ore (+/-) Prezzo
Nexo (NEXO) +9,09% 0,851 dollari
NEAR Protocol (NEAR) +1,21% 5,45 dollari
PAX Gold (PAXG) +0,35% ​1.787,72 dollari

Perché è importante

Al momento della pubblicazione, Bitcoin ed Ethereum erano in territorio negativo in seguito al rallentamento del rally sulle criptovalute. I futures azionari risultavano in lieve aumento.

Recentemente le criptovalute hanno avuto una certa correlazione con i titoli tecnologici, che ieri hanno mostrato debolezza dopo che un’importante azienda di chip ha emesso un warning sui ricavi. Gli investitori in azioni hanno agito con cautela in vista della pubblicazione dei dati sull’inflazione prevista per oggi.

“Il rally di Bitcoin è in fase di stallo poiché i trader di criptovalute devono vedere cosa accadrà con il rapporto sull’inflazione di domani”, aveva dichiarato ieri in una nota l’analista di mercato senior Edward Moya.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

“L’inflazione è ciò che aveva ucciso Bitcoin alla fine dell’anno scorso. Se la pressione sui prezzi mostrerà significativi segni di allentamento, Bitcoin potrebbe essere in grado di superare il suo recente intervallo di trading”.

Il trader di criptovalute Michaël van de Poppe ha twittato che Bitcoin tende al rialzo; sarebbe tuttavia in corso una correzione a causa dei timori dettati dall’indice dei prezzi al consumo. Se la moneta resterà sopra la soglia dei 21.300 dollari potrebbe proseguire nella sua tendenza; qualora superasse i 24.500 dollari potrebbe poi continuare fino a quota 28.000 dollari.

Alla chiusura di lunedì Bitcoin ha mantenuto il supporto a 23.450 dollari. L’ultima volta che lo aveva fatto nel 2021, la principale criptovaluta al mondo era salita del 26%, ha affermato Justin Bennett.

“​​Mercoledì e giovedì arrivano i dati sull’inflazione, quindi aspettatevi volatilità”, ha dichiarato Bennett.

Al di là delle proiezioni dei trader, la comunità delle criptovalute non crede che Bitcoin e altre monete digitali continueranno a risalire a “livelli prosperi”, secondo le menzioni degli hashtag “sell” (vendi) su Twitter, Reddit e Discord, ha affermato Santiment

La piattaforma di analisi social e on-chain ha affermato che il picco dell’interesse di vendita ha raggiunto il massimo degli ultimi 2 mesi. 

In vista del Merge di Ethereum, previsto per metà settembre, i trader sono long, come si evince dall’attività sulle opzioni in scadenza quel mese. Tuttavia, la situazione cambia sulle opzioni in scadenza nei mesi successivi, secondo Glassnode. 

Contratti in essere su opzioni Ethereum (Deribit) in base al prezzo strike di ETH — Per gentile concessione di Glassnode

“Sia il mercato dei futures che quello delle opzioni sono in backwardation dopo settembre, suggerendo che i trader prevedono che il Merge sia un evento in stile ‘compra sulle voci, vendi sui fatti’, e si sono posizionati di conseguenza”, ha dichiarato la società di analisi on-chain in un post settimanale sul suo blog. La backwardation si riferisce a una situazione in cui il prezzo spot di un asset è superiore al suo prezzo a termine.

Volatilità implicita sulle opzioni in Ethereum — Per gentile concessione di Glassnode

Glassnode ha notato che le opzioni call sovrastano le opzioni put per dimensioni. I trader scommettono che il prezzo di Ethereum possa superare i 2.200 dollari, inoltre si osserva una notevole quantità di contratti in essere persino al livello dei 5.000 dollari. Tuttavia, questa situazione cambia ad ottobre e il drastico calo è visibile sulla coda destra, il che suggerisce che c’è una minore domanda di esposizione a ETH attraverso le opzioni dopo la conclusione del Merge.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.