Schroders: mercati, l’Europa offre più occasioni degli USA

Schroders: mercati, l’Europa offre più occasioni degli USA
1' di lettura

Ben Arnold, Investment Director di Schroders, ritiene l’Europa più interessante per le performance dei titoli value

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Nell’ultimo decennio l’investitore value è diventato ina specie in via di estinzione perché il mercato si è concentrato sulla ricerca della crescita infinita nel settore tecnologico. La bassa performance dello stile value è stata molto discussa e, a parte un breve buon momento quest’anno, è stata per lo più dolorosa per gli investitori deep value. Il risultato è un forte divario tra le valutazioni delle azioni più economiche e quelle più costose.

DIVARIO TRA LE AZIONI

Come ha sottolineato Robert Armstrong, editorialista del Financial Times, la scorsa settimana: “Le azioni value sembrano molto convenienti in questo momento”. Armstrong aggiunge anche che il rapporto tra i multipli prezzo/utili dei titoli growth e value negli Stati Uniti è ai minimi da 20 anni. Ben Arnold, Investment Director di Schroders è d’accordo con quanto sostenuto dall’editorialista di FT ma aggiunge che in Europa il differenziale è più marcato. Inoltre sostiene l’analista di Schroders c’è una cosa ancora più sorprendente: “le società europee più economiche hanno registrato una crescita degli utili superiore a quella delle società più costose…

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.