La filiale tedesca di Rosneft finisce sotto il controllo dello stato

Berlino ha motivato la scelta con la necessità di assicurarsi le forniture di energia che sono state interrotte dalla Russia  

La filiale tedesca di Rosneft finisce sotto il controllo dello stato
1' di lettura
  • Il governo tedesco ha fatto sapere che prenderà il controllo della filiale tedesca del colosso petrolifero russo Rosneft (OTC:RNFTF), citando la necessità di garantire la continuità delle operazioni in tre raffinerie di petrolio e di assicurarsi le forniture di energia che sono state interrotte dopo che Mosca ha invaso l’Ucraina.
  • Le filiali tedesche di Rosneft, che rappresentano circa il 12% della capacità di raffinazione petrolifera della Germania, sono state poste sotto l’amministrazione fiduciaria dell’Agenzia federale per le reti, ha affermato il ministero dell’Economia in una nota.
  • L’autorità di regolamentazione delle reti rileverà RN Refining & Marketing GmbH e Rosneft Deutschland GmbH, nonché le loro partecipazioni nelle raffinerie di petrolio di Schwedt, Karlsruhe e Vohburg, ha dichiarato il ministero.
  • Il Wall Street Journal ha riferito che il principale asset dell’azienda è la raffineria PCK a Schwedt, nella Germania orientale, che fornisce a Berlino e alla regione circostante gran parte della benzina e del carburante per aerei.
  • Nel frattempo, Rosneft ha dichiarato che il suo utile netto semestrale è aumentato del 13,1% nonostante “fattori esterni avversi” nel contesto dell’offensiva russa in Ucraina.
  • L’utile netto della compagnia petrolifera russa è salito a 432 miliardi di rubli (7,22 miliardi di dollari) in seguito all’aumento dei prezzi del greggio dovuto all’aumento della domanda globale e ai vincoli di fornitura.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!