2 titoli da rendimento beneficiano della guerra in Ucraina

Ecco due titoli del settore energetico che offrono buoni rendimenti e potrebbero beneficiare di una situazione di ipervenduto

Questi 2 titoli da rendimento beneficiano della guerra in Ucraina
2' di lettura

Mentre il fondo Energy Select Sector SPDR FUN (NYSE:XLE) è sceso di circa il 16% nell’ultimo mese, potrebbe essere un buon momento per cercare le azioni ipervendute nel settore petrolifero e del gas. Sebbene gli investitori siano preoccupati per una recessione che rallenta l’economia, i prezzi del gas naturale sono ancora ai massimi storici.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

I futures sul gas naturale del 22 ottobre si aggirano intorno a 6,796 dollari per mille piedi cubi (MCF). Se ci sarà un inverno freddo, soprattutto in Europa, l’offerta globale di gas naturale sarà peggiore di adesso, ora che la Russia ha fermato gli afflussi di petrolio e gas verso i paesi europei.

Ecco due titoli ad alto rendimento che potrebbero trarre vantaggio da un’ulteriore contrazione dell’offerta di gas naturale.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

DT Midstream Inc.

DT Midstream (NYSE:DTM) offre un rendimento da dividendo del 5,05% o 2,56 dollari per azione ogni anno effettuando pagamenti trimestrali, con un track record incoerente di aumento dei dividendi.

DT Midstream gestisce due segmenti che includono le pipeline e la raccolta, poiché genera entrate dai sistemi di pipeline, stoccaggio e raccolta, sostanzialmente tutti situati negli Stati Uniti del Midwest, nel Canada orientale, negli Stati Uniti nord-orientali e nella costa del Golfo.

DT Midstream conferma la guidance rettificata dell’EBITDA del 2022, compresa tra 770 e 810 milioni di dollari, e prevede una guida EBITDA rettificata tra 810 e 850 milioni di dollari nel 2023.

DCP Midstream LP Unit

DCP Midstream (NYSE:DCP) offre un rendimento da dividendi del 4,70% o 1,72 dollari per azione all’anno, utilizzando pagamenti trimestrali, con un track record incoerente di aumento dei pagamenti di dividendi.

DCP Midstream è principalmente una partnership di raccolta e processori con le principali basi di asset nel permiano, Scoop/Stack, gruppo Eagle Ford e bacino DJ, e il suo partner principale è una joint venture tra Phillips 66 (NYSE:PSX) ed Enbridge (NYSE:ENB).

DCP Midstream ha ridotto il debito assoluto di 200 milioni di dollari e ha chiuso il secondo trimestre con una leva finanziaria di 2,9 volte. L’azienda ha inoltre generato 254 milioni di dollari e 501 milioni di dollari di flusso di cassa libero in eccesso per i tre e sei mesi terminati il 30 giugno 2022, dopo aver finanziato completamente le distribuzioni e il capitale di crescita.

Foto Mike Mareen tramite Shutterstock

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni