Bitcoin ed Ethereum sperano nella Fed

Mentre sale la capitalizzazione del mercato globale delle criptovalute, ecco un panoramica e l'opinione degli analisti.

Bitcoin ed Ethereum sperano nella Fed
5' di lettura

Le principali monete sono state vivaci lunedì sera, con la capitalizzazione di mercato globale delle criptovalute che è aumentata del 2,6% a 945 miliardi di dollari.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Andamento delle principali criptovalute
Criptovaluta 24 ore 7 giorni Prezzo
Il Bitcoin (CRYPTO: BTC) +3,26% -1,87% -19.825,37 dollari
Ethereum (CRYPTO: ETH) +3,62% -3,41% 1.338,19
Tether (CRYPTO:USDT) ) +0,01% +0,01% 1 dollaro
Monete in maggior rialzo nelle ultime 24 ore (dati di CoinMarketCap)
Criptovaluta Variazione % nelle ultime 24 ore (+/-) Prezzo
Terra (LUNA) +10,48% 2,67 dollari
THORChain (RUNE) +8,57% 1,64 dollari
Chainlink (LINK) +7,87% ​7,64 dollari

Perché è importante

Lunedì le criptovalute sono aumentate insieme ad altri asset di rischio come le azioni, con l’S&P 500 e il Nasdaq che hanno chiuso le rispettive sessioni in aumento del 2,6% e del 2,3%. Nel momento in cui scriviamo, i futures sulle azioni statunitensi erano leggermente in verde.

Lunedì, l’indice ISM dei gestori degli acquisti del settore manifatturiero (PMI) è sceso inaspettatamente a 50,9 rispetto al 52,8 del mese precedente. Gli analisti si aspettavano una lettura di 52,2. 

L’opinione degli analisti su Bitcoin

In merito ai numeri ISM, Edward Moya, analista di mercato senior di OANDA, ha affermato: “L’inasprimento della Fed sta funzionando e sta iniziando ad avere un impatto su più parti dell’economia”.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

“Bitcoin è in leggero rialzo poiché gli asset rischiosi si stanno riprendendo a seguito della raccolta di dati di produzione più deboli; questi supportano l’idea che le banche centrali non dovranno rimanere così aggressive con l’inasprimento della politica monetaria”, ha affermato Moya, in una nota vista da Benzinga.

“Bitcoin ha sovraperformato le azioni nelle ultime due settimane, quindi i forti movimenti del mercato azionario di oggi non dovrebbero sorprendere. Nonostante alcuni segnali di pressione al ribasso sull’inflazione, Bitcoin è ancora pronto a rimanere bloccato in un modello di consolidamento.  

Moya ha affermato: “Le richieste di un pivot della Fed sono premature e ciò dovrebbe mettere un limite al rimbalzo degli asset rischiosi”.

Michaël van de Poppe vede una resistenza cruciale tra 19.600 e 19.750 dollari per Bitcoin. Se la principale criptovaluta dovesse rompere la resistenza, potrebbe toccare 20.100 e 20.700 dollari in seguito. 

“​​Per i long, 19.300 è l’area perfetta, ma salire un po’ più in alto non sarebbe stupido”, ha affermato il trader di criptovalute.

Nel frattempo, la correlazione tra Bitcoin e Gold ha raggiunto il livello più alto da oltre un anno, secondo una nota di Kaiko Research.

La correlazione con l’oro

Il fornitore di dati sul mercato delle criptovalute ha affermato che nell’ultimo anno Bitcoin è rimasto scorrelato rispetto all’oro, con una correlazione che oscilla tra 0,2 negativo e 0,2 positivo.

La correlazione di Bitcoin con l’oro — Per gentile concessione di Kaiko Research

“ Mentre il dollaro continua a rafforzarsi, con un impatto negativo sia sulle criptovalute che sull’oro, la correlazione tra i due asset è cambiata”.

L’oro è sceso di quasi il 10% su base da inizio anno, mentre il Bitcoin è sceso del 58,8% in un periodo simile.

L’indice del dollaro, una misura della forza del biglietto verde rispetto a un paniere di sei valute, sembra “relativamente debole”, ha affermato Justin Bennett, un trader di criptovalute. Nel momento in cui scriviamo, l’indice del dollaro era in calo dello 0,05% a 111,69.

Ha twittato che offre “spazio per respirare” ad azioni e criptovalute.

Secondo Glassnode, l’hashrate di Bitcoin ha raggiunto un nuovo massimo storico a settembre sullo sfondo di un mercato ribassista movimentato.

La società di analisi on-chain ha affermato in un post sul blog che l’hashrate ha toccato un record di 242 exahash al secondo. L’hashrate è un riferimento alla potenza di calcolo utilizzata dalla rete di Bitcoin per elaborare le transazioni.

Tasso di hash medio di Bitcoin — Per gentile concessione di Glassnode

“Per fare un’analogia per la scala, questo equivale a tutti i 7,753 miliardi di persone sulla terra, ognuna delle quali completa un calcolo hash SHA-256 circa 30 miliardi di volte al secondo. Questi sono numeri straordinariamente grandi”, ha affermato Glassnode.

L’aumento dell’hashrate è stato attribuito a “hardware di mining più efficiente che arriva online e/o miner con bilanci superiori che hanno una quota maggiore della rete di alimentazione hash” da Glassnode.

Indicando un indicatore noto come Hash Ribbon, che segnala lo stato di salute della rete Bitcoin, Glassnode ha affermato: “Quasi tutti gli svolgimenti storici di hash-ribbon hanno preceduto periodi di abbondanza nei mesi successivi”.

Bitcoin Hash Ribbon — Per gentile concessione di Glassnode

L’offerta di bitcoin continua ad allontanarsi dagli exchange, un segno che Santiment ha interpretato come i trader che si accontentano delle loro attuali partecipazioni. 

“Con meno del 9% di $BTC sugli scambi per la prima volta dal 2018, è un buon presagio di fiducia per i rialzisti”, ha affermato la piattaforma di market intelligence su Twitter.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni