Perché Credit Suisse reputa la de-globalizzazione un interessante tema d’investimento

Perché Credit Suisse reputa la de-globalizzazione un interessante tema d’investimento
1' di lettura

La tendenza a riportare vicino la produzione presenta diverse implicazioni, molte delle quali sono, secondo gli esperti di Credit Suisse Asset Management, decisamente positive per i fornitori di soluzioni di automazione

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Fino a pochi anni fa, sulla scia della globalizzazione e dell’offshoring, le aziende hanno dato priorità al basso costo della produzione rispetto alla convenienza della vicinanza. Negli ultimi anni, tuttavia, l’industria manifatturiera ha dovuto far fronte a vari sconvolgimenti, dalla pandemia alle guerre commerciali, dalla carenza di componenti al vertiginoso aumento dei costi delle materie prime, del trasporto e della manodopera. E’ comprensibile che ora stia prevalendo la tendenza a riportare vicina la produzione.

RESHORING, NEAR-SHORING O FRIEND-SHORING

“Questa rilocalizzazione può essere descritta come reshoring, near-shoring o friend-shoring, a seconda che si verifichi sul territorio nazionale, nei Paesi vicini, o Paesi con forti legami politici e valori condivisi. È importante approfondire tutte le implicazioni del fenomeno, molte delle quali sono secondo noi decisamente positive per i fornitori di soluzioni di automazione”, fanno sapere gli espetti del Team Credit Suisse Asset Management Thematic Equities Robotics…

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.