Credit Suisse propone il riacquisto del debito per 3 miliardi

Credit Suisse ha offerto di riacquistare i suoi titoli di debito per un valore di circa 3 miliardi di dollari

Credit Suisse propone il riacquisto del debito per 3 miliardi
2' di lettura

Credit Suisse Group AG (NYSE:CS) ha offerto di riacquistare i suoi titoli di debito per un valore di circa 3 miliardi di dollari sullo sfondo delle preoccupazioni sulla salute finanziaria della banca svizzera, che aveva rallentato il prezzo delle sue azioni e portato a un aumento delle scommesse sul suo debito.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Lunedì le azioni di Credit Suisse hanno toccato per breve tempo il minimo storico, mentre i suoi credit default swap hanno raggiunto un livello record sullo sfondo delle preoccupazioni del mercato sul futuro della banca. Tuttavia, con l’attenuarsi del panico, il costo dell’assicurazione delle obbligazioni è diminuito drasticamente martedì dalla chiusura del giorno precedente, in sintonia con una ripresa delle azioni della società, ha riferito Reuters.

Venerdì le azioni dell’istituto di credito scambiavano in aumento del 2,94% in Svizzera.

L’offerta

Il prestatore ha dichiarato in una nota di voler presentare un’offerta d’asta in contanti in relazione a otto titoli di debito senior denominati in euro o sterline britanniche per un corrispettivo complessivo fino a 1 miliardo di euro.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Contemporaneamente, Credit Suisse annuncia anche un’offerta d’asta separata in contanti per 12 titoli di debito senior denominati in dollari statunitensi per un corrispettivo complessivo fino a 2 miliardi di dollari.

Credit Suisse ha dichiarato che le offerte scadranno rispettivamente il 3 e il 10 novembre, in base ai termini e alle condizioni indicati nei documenti dell’offerta.

«Le transazioni sono coerenti con il nostro approccio proattivo alla gestione della composizione complessiva delle responsabilità e all’ottimizzazione degli interessi passivi e ci consentono di sfruttare le condizioni di mercato per riacquistare il debito a prezzi interessanti», ha affermato la banca svizzera.

Revisione della strategia

La banca svizzera ha recentemente affermato di essere in una fase di revisione della strategia che include potenziali disinvestimenti e vendite di asset.

La revisione strategica mira a rafforzare in ultima analisi il franchising di gestione patrimoniale di Credit Suisse e trasformare la banca d’investimento in un’attività bancaria a basso consumo di capitale, guidata dalla consulenza, con una maggiore attenzione ai mercati.

Leggi anche: Credit Suisse diversa dalla crisi del 2008, dice un analista

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni