Tesla scivola, bene i futures USA. Attenzione sui petroliferi

Uno sguardo ai mercati e ai futures USA in attesa dell'apertura dei mercati statunitensi nella giornata di oggi.

Tesla scivola, bene i futures USA. Attenzione sui petroliferi
4' di lettura

Martedì le azioni statunitensi sono sulla buona strada per un’apertura positiva, poiché i trader si sforzano di scrollarsi di dosso i timori riguardanti l’economia. Giovedì gli investitori degli Stati Uniti si preparano a celebrare la festa del Giorno del Ringraziamento, per cui ci si aspetta un volume ridotto di contrattazioni. In questo contesto, non si può escludere la volatilità associata ai volumi.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Lunedì le azioni hanno chiuso in ribasso, poiché i trader si sono concentrati sulla situazione del COVID-19 in Cina e sulle prospettive dei tassi. Le medie principali si sono aperte su una nota contrastante, con il Dow Industrials che ha iniziato al rialzo, mentre l’indice S&P 500 e il Nasdaq Composite erano in rosso in apertura. Le medie si sono ridotte uniformemente al ribasso nelle negoziazioni a tarda mattinata e sono rimaste per lo più al di sotto della linea di pareggio prima di chiudere al ribasso.

Stati Uniti Performance degli indici USA di lunedì
Indice Performance (+/-)   Valore
Nasdaq Composite -1,09%   11.024,51
S&P 500 -0,39%   3.949,94
Dow Jones -0,13%   33.700,28

I dati sull’inflazione hanno attenuato le aspettative per la stretta della Federal Reserve, incluso un potenziale picco del tasso terminale vicino al 5% a maggio o giugno del 2023, ha affermato Adam Turnquist di LPL Financial.

«Sebbene il mercato abbia accolto con favore questa notizia, la storia suggerisce che il percorso verso una svolta della Fed potrebbe essere volatile per le azioni a causa dell’elevata inflazione e dei rischi sul tasso», ha aggiunto.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Storicamente, l’S&P 500 ha scambiato al ribasso fino a raggiungere un punto di svolta della Fed, ha osservato l’analista. Questi prevede inoltre che l’attuale contesto di stretta monetaria continui a sostenere la sovraperformance nel 2023.

«Con un picco dei tassi di interesse in prossimità di un pivot della Fed, sospettiamo che la crescita potrebbe riprendere durante la seconda metà del 2023», ha aggiunto.

Uno sguardo ai futures sugli indici azionari

Performance dei futures USA nel pre-market di oggi
Indice Performance (+/-)  
Futures sul Nasdaq -0,16%  
Futures sull’S&P 500 -0,19%  
Futures sul Dow Jones -0,17%  
Futures sul Russell 2000 -0,24%  

Al momento della pubblicazione, nella sessione pre-market di martedì, l’SPDR S&P 500 ETF Trust (NYSE:SPY) guadagnava lo 0,28% a 395,71 dollari e l’Invesco QQQ Trust (NYSE:QQQ) segnava +0,25% a 282,51 dollari. Dati di Benzinga Pro.

Sul fronte economico, l’indice Redbook, un indice ponderato sulle vendite della crescita delle stesse vendite anno su anno in un campione di grandi rivenditori di articoli generici statunitensi, dovrebbe essere pubblicato alle 8:55 EST.

Alle 10:00 EST, la Federal Reserve di Richmond pubblicherà i suoi indici di produzione e servizi per novembre. L’indice manifatturiero principale dovrebbe mostrare che l’economia regionale continua a rimanere nella zona di contrazione nonostante il leggero miglioramento.

Loretta Mester, membro del Federal Open Market Committee e presidente della Fed di Cleveland, dovrebbe fare un’apparizione pubblica alle 11 EST.

Il Tesoro metterà all’asta i titoli di 7 anni alle 13:00 EST.

Il membro del FOMC e presidente della Fed del Kansas Esther George e il presidente della Fed di St. Louis James Bullard, anche lui membro del FOMC, parleranno alle 14:15 EST e 14:45 EST, rispettivamente.

Titoli sotto i riflettori

  • Le azioni di Zoom Video Communications, Inc. (NASDAQ:ZM) sono crollate di quasi il 9% nelle negoziazioni pre-market a causa della preoccupazione degli investitori per il rallentamento della crescita dei ricavi della società.
  • Il rivenditore Urban Outfitters, Inc. (NASDAQ:URBN) ha guadagnato oltre il 2%, dopo la pubblicazione dei risultati trimestrali.
  • BP plc (NYSE: BP) e la collega Shell plc (NYSE:SHEL) hanno fatto progressi in un contesto di ripresa dei prezzi del petrolio.
  • Taiwan Semiconductor Manufacturing Company Limited (NYSE:TSM) ha guadagnato quasi il 2% grazie all’ottimismo sull’aggiunta del titolo al portafoglio di Warren Buffett.
  • Tesla, Inc. (NASDAQ:TSLA) è rimbalzata di circa l’1% dopo aver toccato un nuovo minimo da due anni lunedì.
  • Tra le aziende più importanti che pubblicheranno i risultati trimestrali martedì figurano Medtronic plc (NYSE:MDT), Analog Devices, Inc. (NASDAQ:ADI), VMware (NYSE:VMW), Autodesk, Inc. (NASDAQ:ADSK), Dollar Tree, Inc. (NASDAQ:DLTR), Baidu, Inc. (NASDAQ:BIDU), Li Auto, Inc. (NASDAQ:LI), HP, Inc. (NYSE:HPQ), Best Buy Co., Inc. (NYSE:BBY), Campbell Soup Company (NYSE:CPB) e Warner Music Group Corp. (NASDAQ:WMG).

Materie prime, altri mercati azionari globali

I futures sul petrolio greggio sono stati altalenanti dopo aver registrato una serie di arresti durati tre sessioni.

Martedì i mercati della regione Asia-Pacifico hanno visto una chiusura mista a causa delle persistenti preoccupazioni relative al COVID-19 in Cina e della traiettoria dei tassi di interesse negli Stati Uniti. Nel frattempo, le azioni europee stanno avanzando nelle prime fasi di negoziazione, aiutate da un sentiment più solido che ha prevalso tra i titoli energetici.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni