Elezioni e aumento degli spread in Francia, abrdn vede rischio limitato di contagio

1' di lettura

Alex Everett, Investment Manager, Rates Management di abrdn, prevede una sotto-performance dei titoli di Stato francesi e si aspetta una riduzione degli spread di Spagna e Paesi Bassi

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Le elezioni europee sembravano le meno interessanti dell’anno con i mercati che le avevano da tempo giudicate di scarso impatto prevedendo semplicemente un aumento dei “voti di protesta” a favore della destra. Poi sono arrivati, ma pochi si aspettavano la reazione del Presidente francese Macron dopo la sconfitta a vantaggio del Rassemblement National di Marine Le Pen. Il mercato ha reagito immediatamente con un rialzo dei rendimenti degli OAT, e obbligazioni francesi decennali, che poi hanno ceduto ancora.

OLTRE LA POLITICA, LA FRANCIA HA PROBLEMI DI BILANCIO

Un commento sui possibili esiti delle elezioni in Francia e sulle implicazioni per gli investitori obbligazionari di Alex Everett, Investment Manager, Rates Management di abrdn, sottolinea che i mercati non amano l’incertezza e anche se l’esito delle elezioni è attualmente il focus non vanno trascurati i problemi di bilancio della Francia, che ha dovuto rivedere sostanzialmente al rialzo le sue previsioni di deficit del 2024. Ha anche subito il declassamento del rating di S&P e si prepara alla Procedura per Deficit Eccessivo della Commissione Europea. Il tutto prima che i mercati siano stati in grado di digerire la prospettiva di un governo di coalizione…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.