Amazon in causa per i protocolli anti-Covid

Tre dipendenti della struttura Amazon.com Inc. (NASDAQ: AMZN) di Staten Island hanno fatto causa alla società per la mancanza di misure di sicurezza contro il COVID-19, secondo quanto riferito sabato dalla CNBC.

Amazon in causa per i protocolli anti-Covid
2' di lettura

Tre dipendenti della struttura Amazon.com Inc. (NASDAQ: AMZN) di Staten Island hanno fatto causa alla società per la mancanza di misure di sicurezza contro il COVID-19, secondo quanto riferito sabato dalla CNBC.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa È Successo

La causa, intentata lo scorso mercoledì al tribunale distrettuale degli Stati Uniti, presso il distretto orientale di New York, sostiene che il colosso dell’e-commerce avrebbe violato molte delle linee guida previste dal Centers for Disease Control and Prevention, o CDC (Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie) dello Stato di New York per la risposta alla pandemia nel magazzino di Staten Island.

I lavoratori hanno affermato che Amazon scoraggiava i lavoratori dall’eseguire operazioni igieniche di base, come lavarsi o disinfettare le mani, se ciò interferiva con il loro lavoro “anche solo per un momento”, come riportato dalla CNBC.

La società con sede a Seattle ha anche nascosto intenzionalmente informazioni sui lavoratori risultati positivi al Coronavirus ai loro colleghi presso la struttura, sostiene la causa.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

“I lavoratori della struttura JFK8 di Amazon stanno chiedendo a un tribunale di far rispettare le linee guida sulla salute pubblica sul nostro posto di lavoro, perché abbiamo visto come le attuali politiche in materia di congedo e di pause lavorative da parte della società, nonché l’incapacità di effettuare una approfondita tracciabilità dei contatti nelle interazioni con i lavoratori malati, hanno messo a rischio tutti noi”, ha dichiarato Derrick Palmer, uno dei tre querelanti.

Perché È Importante

Amazon ha subito critiche da parte dei suoi lavoratori per la mancanza di protezione contro il COVID-19 sin da quando la pandemia ha preso piede negli Stati Uniti.

La compagnia di e-commerce ha licenziato un lavoratore, Christian Smalls, che in precedenza aveva organizzato delle proteste presso il magazzino di Staten Island, col motivo di aver messo a rischio altre persone, una mossa che ha suscitato indignazione diffusa e un controllo legale.

Amazon ha assistito a un’impennata delle operazioni durante la pandemia, in seguito all’aumento della domanda di consegna merci a domicilio. La società ha aggiunto 175.000 persone alla sua forza lavoro negli Stati Uniti da marzo, e adesso sta offrendo posizioni a tempo indeterminato alla maggioranza di essi.

Movimento Dei Prezzi Di AMZN

Venerdì, le azioni Amazon hanno chiuso in rialzo dello 0,9%, a 2.483 dollari. Nella sessione seguente alla chiusura dei mercati, le azioni sono poi leggermente arretrate, a quota 2.479 dollari.