Il viaggio di Tesla verso i $1000 per azione

Diamo uno sguardo alla crescita clamorosa del titolo della compagnia presieduta da Elon Musk nel corso di quest’anno.

Il Viaggio Di Tesla Verso I 00 Per Azione
3' di lettura

Il titolo di Tesla Inc (NASDAQ: TSLA) ha offerto un rendimento incredibile nell’ultimo anno, salendo dai minimi di 176 a fine maggio 2019 fino a un nuovo massimo storico, superiore ai 1.000 dollari, fatto registrare mercoledì scorso.

La strada per gli investitori di Tesla nel 2020 è stata sconnessa, ma possono certamente rallegrarsi della destinazione.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

La Strada Verso I 1.000

  • Il 3 gennaio, Tesla aveva iniziato il 2020 in tono rialzista, quando la società aveva registrato 112.000 consegne di veicoli per il quarto trimestre 2019, con un aumento del 23,4% rispetto all’anno precedente. Il titolo è inizialmente balzato del 4%, a 448 dollari.
  • Il 9 gennaio, tre analisti avevano espresso preoccupazione per l’alto prezzo delle azioni di Tesla. Baird aveva infatti declassato Tesla a Neutral, CFRA lo aveva portato a Sell e Bernstein Research aveva dichiarato che “l’enorme, recente impennata” di Tesla li aveva indotti a divenire “progressivamente cauti”. In quel momento, il titolo era scambiato a 481 dollari.
  • Il 1° febbraio, Cathie Wood di ARK Investment aveva dichiarato che Tesla è “una compagnia in crescita esponenziale”, assegnando al titolo un target di prezzo di 7.000 dollari.
  • Il 4 febbraio, l’investitore miliardario di Tesla Ron Baron aveva dichiarato di considerare Tesla in grado di raggiungere 1 trilione di dollari di fatturato in 10 anni; tale dichiarazione aveva spinto il prezzo delle azioni Tesla a 887 dollari.
  • Il 25 febbraio, Jefferies aveva declassato Tesla, affermando che la valutazione della società dovrebbe essere “fondata su una certa visibilità sulle dimensioni del mercato e sulla sua potenziale redditività”. A quel punto, le azioni venivano scambiate a circa 800 dollari.
  • Il 25 marzo, Tesla era costretta a chiudere completamente la produzione nella sua fabbrica principale a Fremont, a causa della pandemia di Coronavirus. Il titolo era sceso a 539 dollari.
  • Il 3 aprile, Tesla registrava 88.400 consegne di veicoli nel primo trimestre del 2020, con un aumento del 40,3% rispetto a un anno fa. Il lunedì successivo, il titolo Tesla chiudeva a circa 516 dollari.
  • Il 13 aprile, Tesla era salita del 17%, a seguito di un rapporto secondo cui la compagnia stava producendo altre due varianti del Modello 3 nel suo stabilimento di Shanghai, in Cina. Il titolo aveva chiuso a 745,21 dollari.
  • Il 29 aprile, Tesla riportava un profitto di 16 milioni nel primo trimestre, registrando per la prima volta nella storia della compagnia tre trimestri consecutivi di redditività. Le azioni di Tesla sono così balzate a 800 dollari.
  • Il 1° maggio, l’amministratore delegato Elon Musk twittava “il prezzo delle azioni Tesla è troppo alto secondo me”. In tutta risposta, il titolo era sceso a 701 dollari.
  • L’11 maggio, la China Passenger Car Association ha riferito che ad aprile le vendite di Tesla Model 3 sono diminuite del 64% rispetto a marzo. Il titolo ha chiuso quel giorno a 811 dollari.
  • Il 18 maggio, Tesla ha finalmente riaperto la sua fabbrica di produzione di Fremont dopo quasi due mesi di chiusura e dopo una disputa pubblica tra Musk e la contea di Alameda sul tema della sicurezza sul lavoro. Le azioni Tesla hanno chiuso a 813 dollari.

Guardando Avanti

Nelle tre settimane successive alla riapertura della fabbrica di Fremont, il titolo ha continuato a salire, in mezzo alla spinta del mercato generale e all’ottimismo secondo cui l’economia USA potrebbe riprendersi prima del previsto.

Ma, sebbene il 2020 sia stato molto positivo per gli investitori Tesla fino a questo punto, gli analisti di Wall Street si aspettano una maggiore volatilità da qui in avanti. Il target medio di prezzo tra i 31 analisti che seguono Tesla è di 650 dollari, suggerendo un ribasso del 34,6% rispetto ai livelli attuali.

Il Punto Di Vista Di Benzinga

Tesla ha sicuramente avuto alcuni sviluppi positivi nel 2020, in particolare riguardo ai sorprendenti profitti del primo trimestre. Tuttavia, i numeri del secondo trimestre potrebbero essere molto negativi, considerando il lungo stop alla produzione, e il titolo sta certamente scontando le grandi aspettative di rialzo del 385% dell’ultimo anno.